Albenga Attualità

Albenga, al Teatro “Ambra” un incontro sul tema della Memoria: “Per non dimenticare”

Venerdì 26 gennaio nell’ambito delle celebrazioni della Giornata della Memoria si terrà un incontro: “Per non dimenticare – Colloqui sulla Memoria”.

L’iniziativa coordinata dall’Aned (Associazione Nazionale ex deportati nei Campi Nazisti) vedrà la partecipazione dei ragazzi del Liceo G. Bruno di Albenga.

“Oggi più che mai abbiamo la concreta necessità di mantenere viva la memoria ‘Dei sommersi e dei salvati’ per citare Primo Levi e lo dobbiamo fare soprattutto nei confronti delle future generazioni affinché crimini come quelli accaduti non avvengano mai più – spiega Simone Falco presidente Aned -. L’obiettivo che, come associazione, stiamo portando avanti è quello mantenere vivo il ricordo di tutte le deportazioni razziali e politiche”.

“Non dimentichiamo che nei campi di concentramento e sterminio non erano rinchiusi solo gli ebrei, e altre minoranze etniche, ma vi erano deportati politici. Persone che venivano deportate solo perché avevano idee politiche diverse e cercavano di farle valere. Dolla e Andaldi a cui dedicheremo una piazza a Leca nella giornata di venerdì sono proprio due di loro – prosegue -. Hanno lottato contro il nazismo e il fascismo e per promuovere la pace e la giustizia sociale, obiettivi che dobbiamo tenere come baluardo della nostra vita sempre”.

“Sono particolarmente orgoglioso del fatto che i ragazzi del Liceo G. Bruno, che lo scorso anno hanno partecipato al viaggio della memoria visitando alcuni campi di concentramento, saranno i veri protagonisti di questa serata al Teatro Ambra. Ci racconteranno attraverso letture e pensieri come hanno vissuto questa esperienza e cosa pensano oggi su questo argomento e anche noi adulti che saremo presenti avremo modo di riflettere attraverso le loro parole su tematiche importanti come quelle che tratteremo”.

“Il Giorno della Memoria è importantissimo – aggiunge il sindaco Riccardo Tomatis -. Abbiamo l’obbligo morale di ricordare la pagina più drammatica, triste e vergognosa della storia dell’umanità. Non dobbiamo lasciare spazio a quel revisionismo storico che non può essere ignorato. Non dobbiamo pensare che quello che è accaduto sia lontano da noi nel tempo e nei luoghi. Non dobbiamo nasconderci dietro quella teoria rassicurante che, quanto accaduto è stato “un momento di follia nazista”.

“È importante che in particolare i giovani partecipino alle iniziative sul giorno della memoria e siano consapevoli che è anche loro compito fare in modo che quanto accaduto possa non avvenire mai più”, conclude il primo cittadino.

L’appuntamento è per venerdì 26 gennaio alle ore 21.00 al Teatro Ambra di Albenga. Ingresso Libero. La cittadinanza è invitata a partecipare alle iniziative.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *