Attualità

Servizio Civile universale, ANPAS: 364 posti in 85 sedi liguri

C’è tempo fino alle 14 di giovedì 15 febbraio per presentare le candidature per il Servizio Civile Universale nelle Pubbliche Assistenze Anpas della Liguria, dalla Spezia a Imperia, un’occasione unica per 364 ragazzi tra i 18 e i 28 anni: tutti dettagli su progetti e modalità di partecipazione sul portale www.anpasliguria.it

Anche quest’anno il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato il Bando di Servizio Civile per oltre 52 mila giovani da impiegare in progetti in Italia e all’estero.

Il bando è rivolto ai giovani che abbiano compiuto il 18 anno di età e non superato il ventinovesimo (ossia 28 anni e 364 giorni) alla data di presentazione della domanda.

Quattro sono i progetti contenuti nel programma di Anpas Liguria “We reSCUe. Volontari per il soccorso e il trasporto sanitario in Liguria” finanziato dal bando nazionale: “We reSCUe Genova” – area metropolitana di Genova: 161 posti in 44 sedi; “We reSCUe Ponente” – province di Imperia e Savona: 115 posti in 30 sedi; “We reSCUe Levante” – provincia della Spezia: 52 posti in 13 sedi; “We reSCUe Tigullio” – area del Tigullio: 36 posti in 10 sedi.

Sul sito di Anpas Liguria (www.anpasliguria.it) sono elencati tutti i progetti liguri con relativa descrizione ed elenco delle Pubbliche Assistenze aderenti per ogni progetto.

Con il Servizio Civile Nazionale i giovani hanno l’opportunità di realizzare un progetto personale di solidarietà per 12 mesi, con un impegno settimanale di 25 ore e un compenso mensile di 507,30 euro.

“L’anno di Servizio Civile Universale – spiega Nicolas Ciaraldi, consigliere delegato al Servizio Civile di Anpas Liguria – non è fine a sé stesso, porta molti vantaggi ai ragazzi che lo portano a termine anche in prospettiva futura. Cito tra gli altri i crediti formativi nell’ambito dell’istruzione, anche a livello universitario; nei concorsi pubblici viene riservato il 15% dei posti disponibili a chi ha portato a termine il servizio e riconosciuto un punteggio apposito; il periodo di servizio è riconosciuto anche a livello previdenziale e ai ragazzi è garantito un tutoraggio ai fini della facilitazione all’accesso del mondo lavorativo”.

“Il servizio civile – ha dichiarato Nucci – non è solo un modo per contribuire al bene comune, ma anche una preziosa opportunità di crescita personale per i nostri ragazzi e ragazze. Attraverso questa esperienza, infatti, essi possono sviluppare competenze trasversali e professionali, come il senso di responsabilità, l’organizzazione del lavoro, la capacità di lavorare in team, la conoscenza di nuove realtà e culture. Il servizio civile può inoltre orientare le scelte future dei giovani, facendo emergere le loro aspirazioni e vocazioni. Per tutti questi motivi, invitiamo i giovani a cogliere questa occasione e a partecipare ai progetti di servizio civile proposti da Anpas Liguria”.

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *