Cronaca Genova e provincia

Valfontanabuona, un cavallo morto di stenti e altri 4 sequestrati dall’Oipa

Un cavallo scheletrito agonizzante, poi morto, e altri quattro nei paddock, due dei quali in grave stato di denutrizione. In questo scenario le guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) sono intervenute in Valfontanabuona in provincia di Genova, grazie a una segnalazione. Gli animali sono stati sequestrati e il detentore è ora indagato per maltrattamento ai sensi dell’articolo 544 ter del Codice penale.

«È stato un sequestro che per noi è stato uno dei peggiori. La scena del cavallo pelle ossa agonizzante è stata straziante. Era uno stallone arabo», racconta la coordinatrice delle guardie zoofile Oipa di Genova, Giuliana Luppi. «Le veterinarie intervenute, una privata e una dell’Azienda sanitaria locale, hanno concordato di sottoporlo a eutanasia. È una vicenda che non dimenticheremo. Abbiamo sequestrato gli altri cavalli e speriamo in un lieto fine almeno per loro».

L’Ufficio legale dell’Oipa chiederà al sindaco del paese e al Servizio veterinario pubblico di valutare l’emissione di un provvedimento che impedisca all’indagato la detenzione, a qualsiasi titolo, di animali.

L’associazione invita a segnalare casi di degrado e maltrattamento alle sue guardie zoofile che, nel pieno rispetto della privacy, possono intervenire per tutelare gli animali.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *