Alassio Cronaca

Alassio, il bilancio dei 75 turni serali estivi della Municipale per garantire sicurezza e decoro

Si chiude in questo fine settimana l’ultimo dei 75 turni serali predisposti in questa estate dalla Polizia Locale di Alassio.

Numerosi i provvedimenti emessi, a riprova dell’impegno profuso in particolare nelle materia di specifica competenza del Corpo, rinnovato nell’età media dei suoi componenti: “Abbiamo efficientato e ringiovanito l’organico – afferma il comandante Francesco Parrella – facendo scendere dopo tantissimi anni l’età media sotto i 40 anni, e senza alcuna limitazione fisica. E’ stato un grande risultato, che se da un lato limita un pochino l’esperienza, dall’altro fornisce rinnovato entusiasmo al nostro servizio quotidiano“.

In tema di polizia stradale, nel periodo tra giugno e settembre, sono stati 6.330 i verbali notificati per violazioni al Codice della Strada. Di questi 4 per guida in stato d’ebbrezza alcolica, mentre 9 sono stati i veicoli sequestrati per mancanza della copertura assicurativa. Appositi posti di controllo sono stati organizzati per garantire la sicurezza della circolazione stradale, nel corso dei quali sono stati 170 i veicoli controllati.

Grande attenzione è stata dedicata alla polizia urbana, al controllo del centro storico, del litorale e delle passeggiate, anche grazie al nuovo servizio svolto con le e-bike acquistate in seguito ad un finanziamento ministeriale: 47 sono state le giornate estive nelle quali sono state operative le biciclette elettriche grazie alle quali sono stati 160 i provvedimenti amministrativi emessi in violazione di leggi, ordinanze ed in particolare del regolamento di Polizia Urbana. Sono stati redatti 57 verbali nei confronti di soggetti che non hanno rispettato la disciplina di conferimento dei rifiuti, 19 le violazioni per occupazione abusiva di suolo pubblico mentre 62 sono risultate le contestazioni per bivacchi, mendicità e altri comportamenti indecorosi, come il passeggio senza maglietta al di fuori delle passeggiate.

Sono state poi 38 le segnalazioni di rilevanza penale per svariati accadimenti (dai danneggiamenti di beni pubblici al furto di acqua pubblica fino ad altre violazioni di carattere ambientale, dal mancato rispetto delle norme relative all’immigrazione fino al favoreggiamento del commercio abusivo, l’occupazione demaniale abusiva e tanto altro).

Grandissimo impegno è stato profuso per il contrasto del commercio ambulante abusivo, anche in seguito alla campagna “Alassio è troppo bella per non essere vera: No al Falso!” promossa in collaborazione con le associazioni dei balneari. Le pattuglie appositamente dedicate al controllo degli arenili hanno svolto 540 ore di servizio sulle spiagge effettuando 52 sequestri di materiale venduto illecitamente. In 35 casi si è proceduto amministrativamente mentre 17 sono stati i sequestri di materiale contraffatto che hanno permesso di togliere dal mercato illegale prodotti (abbigliamento, accessori ed anche profumi) del valore di migliaia di euro.

Ringrazio il signor Prefetto che nei giorni scorsi mi ha trasmesso i dati relativi al grande impegno profuso dalle Forze di Polizia sul nostro territorio, anche in seguito alle mie richieste effettuate nel Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – dice il sindaco Marco Melgrati –. Nonostante qualche allarmismo, manifestato talvolta strumentalmente attraverso i social network senza che seguissero denunce formali, i risultati conseguiti ad Alassio da Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza dimostrano che il territorio è presidiato“.

Non neghiamo l’accadimento di alcuni fatti violenti, dovuti soprattutto al grande afflusso turistico ma ci risulta che nella maggioranza dei casi i responsabili siano stati rintracciati e sanzionati dalle Forze di Polizia, che ringrazio a nome di tutta la città. Voglio ricordare che il sindaco ad Alassio non è autorità di Pubblica Sicurezza. Per quanto riguarda la nostra Polizia Locale – conclude il sindaco – sono stati molteplici i fronti nei quali ha profuso il consueto e costante impegno. Anche al Comandante Parrella e alle sue donne e uomini in divisa vanno rivolti gli apprezzamenti dell’Amministrazione. I risultati, oggettivi, raggiunti dimostrano il valore e l’efficienza di un Corpo di cui Alassio deve essere orgogliosa“.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *