Cronaca Genova

Genova, una denuncia e un arresto per detenzione e spaccio grazie al fiuto del cane antidroga

Sono stati denunciati due 30enni rispettivamente per detenzione di stupefacente a fini di spaccio e per detenzione a fini di spaccio e coltivazione. Il primo caso si è verificato nel quartiere di Voltri dove un 33 enne è stato fermato per un controllo il 33enne. Fin da subito è apparso anomalo il suo atteggiamento nervoso e le risposte evasive circa l’effettivo domicilio, tanto che i poliziotti hanno deciso di approfondire il controllo anche al suo motociclo, al cui interno hanno trovato la somma di 1500 euro in banconote di piccolo taglio.

Gli agenti, sospettando si trattasse di una somma derivata da un’attività illecita, hanno ritenuto opportuno anche un controllo al domicilio, richiedendo l’ausilio di un’unità cinofila. Leone, guidato dalla sua conduttrice, ha immediatamente fiutato la presenza di sostanza stupefacente rinvenendo diverse confezioni di hashish per un peso complessivo di circa 1400 g, una confezione di cocaina di circa 1 g e circa 10 g di marijuana.

Durante la perquisizione sono stati altresì rinvenuti 9.590 euro in banconote di vario taglio, una macchinetta contasoldi, un bilancino di precisione, vario materiale utile al confezionamento, un coltello ed un pugnale di grosse dimensioni, nonché numerosi documenti risultati rubati tra cui una carta d’identità a cui aveva sostituito la foto con la propria, falsificandola. Per questo fatto è stato denunciato anche per ricettazione e possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

L’uomo è stato associato al carcere di Marassi a disposizione. Rimane salva la presunzione di innocenza sino alla condanna definitiva.

Nel momento in cui era già stato comunicato alla sala radio il rientro in Questura e gli agenti stavano scendendo le scale del palazzo, Leone si è improvvisamente fermato davanti ad un’altra abitazione richiamando l’attenzione della sua conduttrice che ha immediatamente suonato il campanello. Ad aprire un giovane che, alla vista della Polizia, è trasalito cercando di richiudere la porta. All’interno, il poliziotto a quattro zampe ha rinvenuto 3 involucri contenenti 35 g di hashish, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e un armadio in tela contenente una lampada riscaldante e 3 piante di marijuana.

Il tutto è stato debitamente sequestrato e il 30enne denunciato. Anche per lui rimane salva la presunzione di innocenza sino alla condanna definitiva.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *