Attualità Vado Ligure

Morte sul lavoro a Vado Ligure, CGIL Liguria: “Mattanza nazionale che va fermata”

“Oggi a Vado Ligure un operaio è deceduto cadendo da un ponteggio. Si tratta dell’ennesima tragedia sul lavoro e ancora una volta un lavoratore non tornerà dai suoi cari”. Sono le parole di Maurizio Calà segretario generale Cgil Liguria, Andrea Pasa segretario generale Cgil Savona, Federico Pezzoli segretario generale Fillea Cgil Genova e Liguria e Michele Bello segretario generale Fillea Cgil Savona.

“E’ una mattanza nazionale che va fermata ed è necessario applicare le norme a tutela della salute e sicurezza sui posti di lavoro. Nel comparto edile, le cadute dall’alto sono tra le maggiori cause di incidenti sul lavoro e oggi questo rischio viene amplificato dagli effetti che i cambiamenti climatici provocano sulle temperature”.

“Nel porre le condoglianze a famiglia e ai colleghi dell’operaio morto sul lavoro la Cgil chiede agli enti preposti di inasprire i controlli nei cantieri”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *