Attualità

Incendio pullman:Toti: “Chiesto ad Aspi di rivedere piano alleggerimento cantieri per ridurre disagi su rete ligure”

“Stiamo interloquendo con tutti gli enti interessati, a partire dai Comuni attraversati dalla statale Aurelia in corrispondenza del tratto in cui vige la parziale chiusura dell’autostrada.

Abbiamo chiesto ad Anas di predisporre un piano per rendere il più possibile fluido il traffico sulla direttrice principale parallela all’autostrada interessata, soprattutto nel caso in cui, nel fine settimana, il sequestro della galleria Monte Giugo si dovesse protrarre o nel caso in cui tempi più lunghi per il dissequestro dovessero impattare con i lavori.

Abbiamo chiesto ad Anas e ai Comuni, ovviamente supportati in caso di necessità dalla nostra Protezione civile, di adottare tutte le misure perché il traffico, le immissioni laterali e gli impianti semaforici vengono adeguati alla situazione non ordinaria che stiamo vivendo”.

Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti intervenendo in Consiglio regionale dopo il sequestro della galleria interessata dal rogo dell’autobus da parte della procura della Repubblica di Genova.

“Ho anche chiesto all’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Roberto Tomasi – aggiunge Toti – di rivedere il piano di alleggerimento dei cantieri, concordato al Tavolo permanente creato da Regione Liguria.

Non riguarderebbe ovviamente in maniera diretta l’area colpita dall’incidente di domenica, ma ho chiesto, a livello complessivo, di adottare ogni strumento di mitigazione per evitare che cittadini o autotrasportatori possano incappare in più blocchi, che sommandosi insieme comporterebbero un ulteriore disagio, oltre a quello legato all’attraversamento dell’area colpita dall’incendio”.

“L’ispezione alla galleria – conclude Toti – si svolgerà domani. Questo è un dato di fatto di cui prendiamo atto: mi auguro che tutti si rendano conto del disagio che sta vivendo la parte di Levante della regione sotto moltissimi aspetti.

Ci auguriamo che il cronoprogramma slitti di 24 ore circa, più probabilmente 36 rispetto a quanto abbiamo comunicato all’aula. Questo dipenderà evidentemente dalle decisioni della magistratura a seguito dell’ispezione, al netto delle prescrizioni che potrebbero seguire.

Ho evidenziato, anche nelle interlocuzioni con il Prefetto di Genova Renato Franceschelli, la necessità di rendere il più possibile rapide le operazioni”.

 

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *