Cultura e Spettacoli Savona

Le eccellenze piemontesi salpano da Savona a bordo di Costa Diadema

Prende il largo oggi da Savona, a bordo della nave Costa Diadema, la crociera dedicata alle eccellenze enogastronomiche piemontesi, un progetto ideato dalla Regione Piemonte, in collaborazione con Costa Crociere e coordinata da Visit Piemonte.

Sino al 28 maggio, per l’intera durata della crociera, saranno proposte una serie di iniziative che avranno come protagonista il Piemonte, come una cena con menù piemontese nei ristoranti della nave, uno show cooking dedicato al riso DOP e due conferenze.

Gli ospiti italiani e internazionali presenti a bordo avranno l’opportunità di gustare piatti e prodotti del Piemonte a cena, navigando tra Savona e Civitavecchia (per poi visitare Oristano, Palma de Mallorca, Valencia e Marsiglia), e di conoscere il territorio con due incontri sulla cultura e la storia gastronomica regionale, tenuti dal professor Piercarlo Grimaldi, già rettore dell’Università degli Studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo-Bra.

Le presentazioni dei territori e i corner promozionali saranno a cura delle Agenzie Turistiche Locali e si avvarranno anche di video e filmati trasmessi sui monitor a bordo e di pubblicazioni in più lingue in distribuzione. Il menù dedicato alle eccellenze piemontesi è stato studiato dagli chef di Costa Crociere e in tavola spiccheranno il vitello tonnato della tradizione, carne cruda di fassona, agnolotti, Gorgonzola e Castelmagno DOP, riso DOP, i tipici “rabaton” dell’Alessandrino, salsiccia di Bra, nocciole IGP.

“L’abbiamo iniziato a valutare il progetto prima del Covid con nell’ottobre del 2019 il primo incontro con la Regione Piemonte. E’ un modo per portare all’attenzione dei 3900 ospiti che arrivano dall’Italia e da altri paesi europei, l’eccellenza di questi prodotti e per portare la Regione fuori dai confini fisici – ha detto il vice presidente guest experience di Costa Crocire Giuseppe Garino – La reazione immaginiamo che sarà entusiasta anche perché la qualità della materia prima è incredibile e i nostri chef sono bravissimi. Siamo convinti che a fine settimana il Piemonte rimarrà nel cuore”.

“Per noi la ristorazione è molto importante. Abbiamo lavorato tanto sia con i nostri chef, che con gli chef stellati per una partnership per elevare la qualità – ha continuato Garino che ha ricordato che hanno lavorato al menù gli chef Antonio Brizzi e Stefano Fontanesi – Abbiamo già ricevuto richieste d’interesse da parte di altre regioni”.

“Con tutta la giunta abbiamo sposato questa iniziativa perché il Piemonte deve farsi conoscere e abbiamo già parlato con Costa chiedendo se si può ripetere magari con altre tappe sul Nord Europa – ha detto il vicepresidente regionale Fabio Carosso – Siamo tutti abituati a mangiare bene e ci prestiamo molto a tutti i palati. Siamo convinti di essere sulla strada giusta, un euro investito sul turismo porta un ritorno incredibile. Se riusciamo a fare eventi di questo tipo tutti ne trarremo vantaggi”.

“Dobbiamo far conoscere il vero Piemonte e siamo sulla strada giusta – ha concluso Carosso – Siamo molto fortunati perchè abbiamo una regione pazzesca, dobbiamo però lavorare di più sul marketing”.

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *