Genova Politica

PNRR. Cgil Cisl Uil in Regione “Istituire tavoli di settore e vigilare sulle ricadute occupazionali”

Si è svolto in Regione l’incontro tra le organizzazioni sindacali confederali rappresentate dai Segretari Generali di Cgil Cisl Uil Liguria Maurizio Calà, Luca Maestripieri, Mario Ghini, gli assessori regionali e il Presidente Giovanni Toti sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Nei mesi scorsi tra Regione Liguria e Cgil Cisl Uil è stato sottoscritto un protocollo per il confronto su PNRR e sul piano nazionale per gli investimenti complementari, intesa con la quale sono stati istituiti anche tavoli periodici ad oggi mai convocati. Cgil Cisl Uil hanno quindi sollecitato l’incontro odierno per dare seguito al Protocollo e conoscere lo stato di avanzamento dei lavori e le ricadute occupazionali e di sviluppo sul territorio.
Alla nostra regione sono stati assegnati circa 7 miliardi di euro – tra gli investimenti maggiori del PNRR in Italia rispetto alla popolazione – suddivisi su diversi settori, identificati dal Piano come “missioni”: sanità, trasporti, scuola, energia, gestione rifiuti, digitalizzazione e telecomunicazioni, ecc.
Cgil Cisl Uil hanno chiesto alla Regione lo stato di avanzamento dei lavori di competenza diretta della Regione per singolo progetto e il coordinamento e il monitoraggio dei progetti gestiti da altri soggetti pubblici e privati.
Per il sindacato è indispensabile che le risorse del Piano abbiano ricadute occupazionali importanti soprattutto per i giovani e per le donne che sono tra gli obiettivi primari del PNRR.  Il tema centrale infatti è il lavoro, la sua qualità e quantità, la formazione e la gestione del sistema degli appalti a tutela di legalità e sicurezza, contro la precarietà: l’applicazione dei protocolli firmati nei singoli appalti, nei tavoli territoriali convocati con i Comuni e dal protocollo regionale sugli appalti devono trovare concretezza nell’azione messa in campo da Regione Liguria.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *