Attualità Formazione

Regione Liguria, con Match point 2 finanziato con 9 milioni di euro l’avvio di corsi di formazione nel campo marittimo e navale

Regione Liguria lavora con costanza e determinazione per dare a tutti, giovani e meno giovani, l’opportunità di avere accesso a corsi di formazione puntuali e adeguati, in linea con le richieste delle imprese e le opportunità offerte dal mercato, anche e soprattutto per quanto riguarda il settore marittimo e navale, uno dei cardini del sistema economico ligure”.

Così l’assessore alla Formazione della Regione Liguria in risposta alle richieste del PD sul tema del lavoro marittimo e della formazione.

Ogni richiesta e ogni sollecitazione è ben accetta – aggiunge l’assessore –, ed è alla base dell’operato di Regione Liguria in questo campo: nel 2023 infatti, grazie ai due programmi Formare per occupare e Match point 2, finanziati complessivamente con 9 milioni di euro, la Giunta ha permesso l’avvio di corsi di formazione anche nel campo marittimo e navale, andando a recepire le richieste e le necessità delle imprese. Oltre ai due bandi citati, si sono conclusi da poco dei percorsi ITS in ambito nautico, che hanno dato ottimi risultati a livello occupazionale e sono stati classificati tra i migliori a livello nazionale da parte del Ministero. Infine, un’eccellenza ligure: la prossima settimana si terrà una nuova edizione di Orientamenti sailor, la nave dell’orientamento ai mestieri ed alle professioni del mare. Quattro giorni di navigazione per imparare le professioni del mare sul campo. L’obiettivo di Regione Liguria è formare le persone dando loro, una volta completati i corsi, una concreta e immediata opportunità di impiego”.

Il modus operandi è proprio questo – precisa l’assessore – un confronto e un ascolto constante con le realtà imprenditoriali del territorio per tarare i corsi, attivati poi dagli enti accreditati, in funzione delle necessità del mercato, rendendoli funzionali e focalizzati su obiettivi reali”.

Proprio per rendere i corsi il più aderenti possibili alle esigenze del mercato del lavoro – conclude l’assessore – nei mesi di marzo e aprile 2023 sono stati svolti tutta una serie di incontri sul territorio, organizzati con le Camere di Commercio e aperti alle imprese di tutti i settori, per spiegare le opportunità offerte dai due bandi e raccogliere le esigenze”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *