Cronaca Savona

Savona, la Guardia di Finanza arresta in flagranza di reato 5 persone e sequestra 700 grammi di hashish

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Savona, nell’ultimo periodo hanno intensificato l’attività di controllo sul territorio della provincia, finalizzata alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti e/o psicotrope. In particolare, nel mese di marzo 2023, le Fiamme Gialle savonesi hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, 5 persone responsabili di detenzione

di stupefacenti ai fini di spaccio e sequestrato oltre 700 grammi di hashish.
In un’occasione, i militari del Gruppo di Savona hanno fermato, in uscita dal casello autostradale di Borghetto Santo Spirito (SV), due soggetti italiani, ultraquarantenni, privi di precedenti specifici, i quali durante il controllo di polizia, hanno esibito spontaneamente 1 grammo di hashish, palesando un atteggiamento teso.

La successiva ispezione dell’autovettura su cui viaggiavano i due uomini ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro 5 panetti di hashish, del peso complessivo di 500 grammi, occultati sotto il sedile del passeggero. Le
perquisizioni personali e domiciliari dei soggetti hanno altresì permesso di rinvenire e sottoporre a sequestro telefonini, bilancini di precisione e sostanze da taglio, costituenti elementi di prova dell’ipotesi delittuosa di detenzione di droga ai fini dello spaccio, al punto da consentirne l’arresto.

Nell’ambito di un altro dispositivo volto alla repressione dei traffici illeciti, sempre i finanzieri dello stesso Gruppo di Savona, nel quartiere Legino di Savona, hanno intimato l’alt ad una vettura su cui viaggiavano tre diciannovenni, nati in Italia ma con origini nordafricane, già gravati da precedenti penali per spaccio di sostanze
stupefacenti.

I due passeggeri, non appena resisi conto del possibile controllo delle forze di polizia, hanno lasciato cadere dal finestrino dell’autovettura due panetti di hashish del peso di 200 grammi complessivi.

I finanzieri hanno quindi proceduto al recupero e sequestro dello stupefacente ed all’arresto in flagranza dei tre giovani. Nel corso del successivo processo per direttissima, il Giudice ha disposto gli arresti domiciliari per due
degli arrestati e l’obbligo di firma per il terzo.

Il Gruppo di Savona ha inoltre segnalato alla locale Prefettura quali assuntori abituali di sostanze stupefacenti quattro soggetti, sequestrando in tali circostanze oltre 60 grammi tra hashish e marijuana.

I procedimenti sono attualmente nella fase delle indagini preliminari ed i provvedimenti finora adottati non implicano la responsabilità degli indagati, non essendo stata assunta alcuna decisione di merito definitiva sulla responsabilità della persona sottoposta ad indagini.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *