Attualità Loano

Loano, riprendono le lezioni di educazione stradale con gli alunni delle scuole

Sono 383 gli alunni delle scuole primarie di Loano che, tra gennaio e marzo, saranno coinvolti nelle lezioni di educazione stradale organizzate dal Comune e dal comando di polizia locale di Loano. La prima lezione si è tenuta stamattina nella classe 5A dell’istituto Valerga di Loano. In rappresentanza dell’amministrazione comunale erano presenti l’assessore Zunino ed il consigliere incaricato alla Consulta del Terzo Settore e del Volontariato Linda Baracco.

“Dopo l’emergenza Covid – affermano il sindaco Luca Lettieri e l’assessore a politiche giovanili e scuola Manuela Zunino – ritornano gli incontri di educazione stradale rivolti ai bambini dell’istituto comprensivo di Loano-Boissano e dell’istituto Rossello di Loano. L’obiettivo, come sempre, è quello di mettere in guardia i bambini rispetto ai pericoli della strada e insegnare loro a muoversi in sicurezza a piedi, in bicicletta e (in futuro) in moto o in auto. La polizia locale di Loano organizza questi incontri fin dal 1994. Nel corso degli anni la mobilità si è molto evoluta, così come le norme stradali: per questo motivo è necessario educare i futuri ‘utenti della strada’ fin da piccoli, affinché da adulti siano pedoni e conducenti di veicoli coscienziosi e attenti alla sicurezza loro e altrui”.

Gli incontri in aula saranno tenuti da formatori esperti dell’autoscuola Mondial di Piero Salvi, che aderisce al network “Efficient Driving”. Terminati gli incontri in aula, tutte le scuole coinvolte si ritroveranno nella tradizionale giornata al parco Don Leone Grossi, durante la quale i bimbi saranno coinvolti in diverse attività a tema.

 

Il progetto di educazione stradale viene finanziato con i proventi delle sanzioni amministrative del Codice della Strada. Da alcuni anni l’attività formativa rivolta alle scuole si è ulteriormente sviluppata e comprende, oltre al consueto programma di educazione stradale, percorsi dedicati alla legalità, alla sicurezza urbana, al contrasto alle mafie e alla violenza di genere, alla prevenzione del disagio giovanile, percorsi legati alla mobilità sostenibile, formazione in materia di protezione civile e sviluppo della cittadinanza attiva. L’intento è quello di proporre alle scuole un percorso formativo completo e continuo sui temi della legalità.

 

Gli obiettivi generali del progetto sono quelli di creare conoscenza del sistema delle leggi, del codice della strada, delle norme di un corretto comportamento civile e stradale. Inoltre, il progetto si propone di sviluppare consapevolezza nei confronti del tema del rispetto della legge e dei rischi in caso di violazioni e di promuovere il senso di responsabilità nei confronti di sé e degli altri al fine di indurre comportamenti prudenti e capacità di affrontare le emergenze. Infine, le linee guida del progetto si integrano con quelle di polizia di prossimità che mira a rendere i giovani adulti quanto più informati sui propri diritti e doveri per migliorare la condivisione delle regole aumentando così la fiducia e la conoscenza sulle attività degli agenti di polizia.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *