Politica

Raccolta differenziata, Rossetti (PD): “Quelli che l’assessore Giampedrone chiama passi da gigante li chiamerei passi da tartaruga”

Quelli che l’assessore Giampedrone chiama passi da gigante, nella raccolta differenziata, li chiamerei passi da tartaruga visto che in sette anni l’aumento della raccolta differenziata è stata di solo il 2% l’anno, passando dal 37 al 50%. Dopo tutto questo tempo in cui la Giunta ha amministrato la Regione, mi sembra infantile dire sempre che è colpa degli altri, invece mi sarei aspettato che le promesse fatte, a partire da quelle su Scarpino, venissero mantenute. Invece quell’autonomia impiantistica tanto sbandierata non è stata realizzata e per questo si continuano a portare i rifiuti fuori Regione con costi altissimi a carico dei cittadini, soprattutto di quelli genovesi, che pagano la Tari più tra le più alte d’Italia, e nessuna chiarezza c’è su dove e quale sarà l’impianto che chiude il ciclo dei rifiuti in Liguria”, così il consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti dopo la discussione in aula della sua interrogazione sul ciclo dei rifiuti in Liguria.

Continueremo a monitorare i prossimi impegni che la Giunta si è assunta e vedremo se riuscirà a portarli a termine. Anche in merito alla realizzazione dell’impianto di Scarpino, che si è già arenata, ed una delle cause che costringe la Regione a portare i rifiuti fuori dai suoi confini a spese dei cittadini”, ha concluso Rossetti.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *