Uncategorized

Savona, arrestato per furto aggravato e ricettazione: nei guai un cittadino marocchino

I poliziotti della Squadra Mobile, nell’ambito dell’attività investigativa finalizzata al rintraccio di persone ricercate, intensificata dal Questore di Savona, hanno individuato ad Albenga e poi arrestato a Savona un ventiseienne di origine marocchina, pregiudicato, ricercato per furto aggravato, ricettazione e distruzione di atti.

Le indagini, iniziate nello scorso mese di settembre, dopo un furto di un’auto avvenuto a Savona, attraverso l’ascolto di testimoni e la visione dei filmati della videosorveglianza, hanno permesso di individuare l’uomo quale probabile autore di una serie di reati commessi tra Savona, Ceriale e Imperia, tanto da portare il G.I.P. del Tribunale di Savona, ad emettere un ordine di cattura. Il 26enne, al momento dell’arresto, era in possesso di circa 15 grammi di hashish. Per tale motivo è stato denunciato anche per detenzione ai fini di spaccio.

Gli agenti hanno individuato il ricercato nel centro di Albenga, a bordo di un’auto, in compagnia di un cinquantunenne italiano, pregiudicato, residente in provincia di Imperia.

Durante la perquisizione a carico di quest’ultimo, estesa anche all’abitazione, i poliziotti hanno trovato, nascosti in vari vasetti di yogurt e sacchetti per conservare gli alimenti, oltre un chilo e settecento grammi di marijuana in diversi stati di essiccazione.

Anche quest’ultimo è stato tratto in arresto, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e posto, come l’amico ventiseienne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

La Questura evidenzia che i provvedimenti adottati in questa fase non implicano la responsabilità dell’indagato sino al definitivo accertamento di colpevolezza che avverrà con sentenza irrevocabile.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *