Cronaca Genova In Primo Piano

Genova, 34 delle 37 famiglie della frana di Via Posalunga sono rientrate nelle rispettive abitazioni

Trentaquattro delle 37 famiglie sfollate la vigilia di Natale a causa di una frana in Via Posalunga che ha interessato due stabili, potranno rientrare nelle proprie case grazie ad una porta costruita appositamente in un garage data l’inutilizzabilità del portone civico. I lavori di sistemazione del costone partiranno il 9 gennaio 2023 con l’impiego di elicotteri che rimuoveranno i massi. Le tre famiglie che per il momento non possono rientrare ancora nelle rispettive abitazioni hanno trovato sistemazioni provvisorie. Gli accessi ne civico 46 avverranno dopo le 16  e saranno consentiti previa verifica del documento di identità da parte della Municipale.

«A seguito dei sopralluoghi dei tecnici della protezione Civile del Comune, come avevamo già annunciato nei giorni scorsi, sono stati disposti, con effetto immediato e quindi a partire già da oggi, i primi rientri negli immobili interessati dalla frana di via Posalunga nel quartiere di Borgoratti». Lo annuncia l’assessore alla Protezione civile Sergio Gambino. Al civico 46 potranno rientrare tutti i residenti a eccezione degli inquilini agli interni 1-2 e 6 ancora soggetti a sgombero e chiusura con divieto di accesso. Inoltre, resta in vigore l’obbligo di tenere tapparelle chiuse h24 e il divieto di accesso ai balconi e terrazzi per gli interni 5-9-10-13-14. Per il civico 46A scala A, è confermato lo sgombero agli interni 5 e 8. Per il box del civico 68gR: è confermata la chiusura con divieto di accesso ai box da R1 a R8 e divieto di accesso alle aree esterne afferenti al box all’interno P8. Confermate le chiusure dei locali commerciali del civico 68iR e dei locali del civico 68hR.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *