Attualità

Dehors, prorogati i permessi fino al giugno 2023

All’interno del decreto Proroghe approvato dal governo il 21 dicembre è previsto anche un emendamento che estende a giugno 2023 il termine entro il quale i pubblici esercizi potranno disporre temporaneamente, senza necessità di autorizzazione, di strutture amovibili su vie, piazze, strade e altri spazi aperti.

Un provvedimento che proroga dunque di ulteriori sei mesi la gratuità dei dehors, rispetto al precedente termine fissato al 31 dicembre 2022, e che naturalmente viene accolto con favore dalle associazioni di categoria. Una buona notizia in mezzo alle tante difficoltà che il commercio è costretto ad affrontare da tempo, dalla crisi economica fino all’esplosione delle bollette e passando, naturalmente, per gli anni della pandemia”, commenta Alessandro Simone, presidente Fiepet Confesercenti Genova.

“A maggior ragione in una città a crescente vocazione turistica come la nostra – prosegue Simone – il ruolo dei dehors è ancora più importante, perché concorre ad innalzare la qualità dell’accoglienza che i pubblici esercizi possono offrire, tanto ai propri concittadini quanto ai visitatori. Ricordiamo, infatti, che spesso la prima tappa di un turista in visita ad una città è proprio il tavolino di un bar presso cui trovare ristoro, e certamente i dehors contribuiscono in maniera determinante all’immagine di vivacità e calore che vogliamo trasmettere”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *