Attualità

La Regione Liguria si candida a dotarsi di un Registro Regionale dei vigneti storici

La Regione Liguria si candida, tra le prime in Italia, a dotarsi del Registro Regionale dei vigneti storici ed eroici. Con l’emendamento presentato dal vicepresidente con delega all’Agricoltura Alessandro Piana in Consiglio prosegue infatti il percorso della Regione per la regolamentazione dei vigneti.

La legge di riferimento è la n. 238 del 2016 in cui se ne definiscono le caratteristiche identificative: essere stati impiantati prima del 1960 per i vigneti storici, mentre si definiscono vigneti eroici quelli situati ad una altitudine superiore a 500 metri sul livello del mare o con una sistemazione degli impianti viticoli su terrazze o gradoni o con una pendenza del terreno superiore al 30% e la viticoltura delle piccole isole.

“Già la pendenza e il terrazzamento definiscono chiaramente la quasi totalità dei vigneti delle Cinque Terre – spiega il vicepresidente Alessandro Piana – di cui è necessario rafforzare sempre più la valorizzazione. L’albo che abbiamo approvato, oltre a diventare nel tempo una preziosa banca dati, darà una priorità, a partire dal 2023, nell’assegnazione dei fondi per la ristrutturazione dei vigneti, cioè per il reimpianto di nuovi vigneti su terreni sgomberati da vecchi vigneti ormai divenuti improduttivi o per l’ammodernamento di quelli esistenti. Inoltre, grazie al lavoro impegnativo degli Uffici regionali, saremo in grado già con il bando di fornire ai produttori un elenco aggiornato delle superfici vitate della Liguria che già possiedono i requisiti necessari per essere definiti vigneti eroici, accelerando di molto il lavoro amministrativo per l’iscrizione nel Registro delle superfici richieste dai produttori”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *