Albenga Politica

Albenga, Il sindaco traccia il bilancio dell’anno appena trascorso

Durante il consiglio comunale di ieri sera, giovedì 22 dicembre, il sindaco Riccardo Tomatis ha tracciato il bilancio di quest’anno:

Il 2022 è stato l’anno del PNRR. Il Comune di Albenga non si è fatto trovare impreparato e abbiamo già ottenuto oltre 8 milioni di euro per vari progetti che interesseranno il nostro territorio e avranno ricadute importanti per la nostra città.

Ricordo in particolare i 4 milioni di euro ricevuti per il superamento degli insediamenti abusivi in agricoltura attraverso i quali stiamo pensando di acquistare casa Cichero e adibirla a polo sociale, inoltre, nell’ambito di tale progetto andremo a recuperare immobili comunali (casa dei marescialli a Campochiesa) per creare nuove unità abitative.

Abbiamo ottenuto 600 mila euro per la pista ciclabile ai quali abbiamo aggiunto 170 mila euro per creare i gabbioni di protezione dell’argine e funzionali alla pista ciclabile. I lavori partiranno all’inizio del prossimo anno.

1 milione 400 mila euro saranno impiegati per la messa a norma dell’asilo nido.

400 mila euro per la realizzazione del progetto di recupero delle palazzine di via Carloforte.

200 mila euro per informatizzazione, aspetto oggi importantissimo.”

 

Non solo PNRR, infatti l’Amministrazione Tomatis ha puntato molto anche sulla messa in sicurezza idrogeologica del territorio investendo ben 500 mila euro per la pulizia del Centa e di rii e canali presenti sul nostro territorio.

Spiega il sindaco: “È stata una scelta coraggiosa che magri risulta poco evidente, ma importantissima.

 La nostra Amministrazione ha sempre lavorato seguendo il criterio del buon padre di famiglia e questa scelta oculata ci ha permesso di garantire la sicurezza dei nostri concittadini e delle imprese agricole del nostro territorio”.

Continua il primo cittadino: “Abbiamo prestato particolare attenzione anche alle manutenzioni di marciapiedi e asfalti.

Diversi interventi sono stati fatti, ma intendiamo continuare in questa direzione in particolare abbiamo acceso mutuo da 1 milione e 300 mila euro che saranno impiegati per il piano asfalti.”

 

Aggiunge il sindaco Tomatis: “Oltre alle manutenzioni che la nostra città richiede abbiamo realizzato anche grandi opere. Tra queste voglio citare il progetto moli, il cui secondo lotto da 2 milioni di euro sta terminando, il secondo lotto da 4 milioni della messa in sicurezza di rio Fasceo e Carendetta che dovrebbe partire il prossimo anno e la demolizione della caserma Turinetto dove sorgerà il Polo Scolastico (intervento da 2 milioni di euro) terminato quest’anno.

Queste opere oltre ad avere un effetto immediato per la città, portano anche conseguenze positive per l’economia cittadina e non solo, pensiamo ad esempio ai lavoratori impiegati nella realizzazione di queste grandi opere, alla ricaduta occupazionale e all’indotto derivante dalla presenza di queste persone sul nostro territorio”. 

 

Particolarmente importante l’aspetto legato all’urbanistica che evidenzia come gli imprenditori credono nelle potenzialità di Albenga.

Spiega il sindaco: “Quest’anno sono entrati più oneri per la nostra città. Per questo comparto voglio ricordare la vendita della Casa dei Quadrupedi che ci ha permesso di incassare circa 1 milione 600 mila euro con cui sarà realizzato il rifacimento di via Papa Giovanni, ma anche la realizzazione di piazza De André in zona mare è del pontile destinato a pesca. Ancora la vendita dell’ex fornace Perseghini e del cantiere Navale di Vadino”.

Ricordo brevemente  – aggiunge il primo cittadino – gli interventi fatti sugli impianti sportivi, in particolare sul PalaLeca e sullo Stadio Riva e il grande successo ottenuto quest’anno da Albenga che si è attestata, ancora più, punto di riferimento del turismo dell’estate e non solo.

Abbiamo realizzato grandi eventi e, in sinergia con i privati, abbiamo dimostrato che la Città delle Torri è una città da vivere 365 giorni l’anno”.

 

“Albenga ha cambiato passo! Questo è indubbio – conclude il sindaco – Ovviamente tutto è migliorabile e per il 2023 cercheremo di fare ancora meglio, ma siamo molto soddisfatti del lavoro svolto.

Voglio ringraziare per questo tutti gli amministratori e gli uffici comunali, i privati e tutti i cittadini per la collaborazione.

Grazie al contributo di ciascuno di noi Albenga sta crescendo e diventerà sempre più bella”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *