Albenga Cultura e Spettacoli

Albenga: inaugurata una nuovissima aula multisensoriale

È stata inaugurata ieri pomeriggio nella Scuola Primaria Don Barbera in via degli Orti l’aula Multisensoriale studiata appositamente per i bambini con pluri-disabilità e comorbilità, autismo, ADHD e molto altro.

Afferma la Dirigente Scolastica Dott.ssa Michela Busso: “Questo progetto realizzato nel corso dell’anno scolastico 2021-22, ha visto il confluire di diverse figure di riferimento della scuola impegnate nella formazione ed acquisizione delle competenze grazie all’approccio Snoezelen.

Si tratta di un intervento terapeutico, nato in Olanda negli anni ’70, finalizzato alla promozione del benessere della persona attraverso la stimolazione controllata dei cinque sensi, utilizzando effetti luminosi, colori, suoni, musiche, profumi ecc.

Nei primi anni del suo sviluppo il trattamento Snoezelen si è rivolto all’ambito dell’età evolutiva, in particolare bambini con difficoltà di attenzione, iperattività, ritardo mentale, autismo e gravi disabilità; si è successivamente esteso alle difficoltà di apprendimento, ma anche all’età adulta nel caso di pazienti psichiatrici e recentemente nella cura della persona con demenza

Bambini con pluri-disabilità e comorbilità, autismo, ADHD, hanno capacità percettive e sensoriali diverse rispetto a bambini con sviluppo tipico, che possono comportare un rapporto diverso con il mondo esterno e ridotte possibilità di apprendimento a causa della difficoltà ad interagire autonomamente con l’ambiente circostante. L’intervento multisensoriale, messo in atto all’interno della Snoezelen room, consente l’intenzione con stimoli diversi calibrati sulle diverse tappe dello sviluppo cognitivo, motorio, percettivo, affettivo e comunicativo.

L’approccio Snoezelen, attraverso un ambiente strutturato e l’utilizzo di stimoli multisensoriali significativi per la persona, si è dimostrato efficace nel favorire lo sviluppo di abilità comunicative e la conoscenza del mondo esterno attraverso i canali sensoriali contribuendo al benessere del bambino fragile.”

Il sindaco Riccardo Tomatis:Vorrei fare i miei complimenti a tutto il corpo docenti per questa bellissima iniziativa.

Quest’aula trasmette una sensazione di serenità che coinvolge tutti i sensi.

Gli insegnanti, soprattutto quelli delle scuole elementari, svolgono una missione che a volte è addirittura una sfida nei confronti della società. La loro capacità è quella di riconoscere le potenzialità dei bambini che, per alcuni sono evidenti, per altri meno e per alcuni sono addirittura nascoste.

Il saperle identificare e sviluppare fa degli insegnanti degli eroi. Sviluppare quelle potenzialità, infatti, è la chiave per molti bambini per entrare nella società nella quale viviamo e che si definisce inclusiva ma che in realtà spesso non la è.

L’aula multisensoriale è uno strumento che la scuola mettete a disposizione della comunità per rendere più facile quel percorso che, purtroppo, a volte è molto tortuoso e difficile.

Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno reso possibile questo progetto e a tutte le insegnanti  che lo utilizzeranno per ottenere quei risultati che, forse, senza non sarebbero neanche pensabili”.

Le insegnanti hanno voluto ringraziare e omaggiare in particolare la maestra Gianna Brino che ha curato tutto il percorso necessario per rendere realtà questo progetto.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *