Andora Cultura e Spettacoli

Andora, il coro delle voci bianche ha inaugurato le manifestazioni natalizie

Il coro delle 250 voci bianche delle scuole primarie di via Cavour e Molino Nuovo e delle Materne, dirette dal maestro Alberto Garassino, ha dato il via agli eventi di Natale e acceso le luminarie di Andora che quest’anno offrono ai visitatori un percorso luminoso fra allestimenti che toccano  varie zone del centro e della passeggiata, con alcune novità.

Parte da via Roma, la copertura di luci che prosegue sul Molo Thor Heyerdahl al culmine del quale c’è una grande e luminosa pallina natalizia, che offre uno scenario sul mare  per foto e selfie suggestivi. Sul molo c’è anche la Casetta con il Santo Presepe realizzato dalla Parrocchia di Santa Matilde e dal gruppo “Amici del presepe”. Due i grandi alberi luminosi di Andora: uno è sul belvedere Chiara Luce Badano, l’altro è in piazza Doria contornato da un suggestivo allestimento di alberelli di Natale e renne luminose in movimento curato dal comune di Andora in collaborazione con la locale Pro Loco.

Sabato 10 dicembre, in piazza Santa Rita, alle ore 15.00 ci sarà anche la Benedizione e l’accensione del Presepe di Santa Rita. Terminata la cerimonia, ci sarà l’arrivo di Babbo Natale scortato dal gruppo Comunale della Protezione Civile di Andora. I bimbi potranno salutarlo e consegnare a lui le letterine. Per tutti cioccolata calda e dolcezze.

Dopo la pausa, a causa della pandemia, sono tornati tanti intrattenimenti di strada. Il coro delle scuole di Andora è da sempre l’occasione per lo scambio di auguri con le famiglie e dà il via all’accessione delle luminarie e alle manifestazioni natalizie.

“E’ stata una gioia rivedere i nostri bambini cantare in occasione dell’accensione dell’Albero di Natale – ha dichiarato il sindaco Mauro Demichelis – Ci hanno emozionato con il repertorio di canti natalizi preparati con gli insegnanti e con il maestro Alberto Garassino che, quest’anno, ci ha riservato una sorpresa: una canzone composta appositamente per l’occasione. Ringrazio Don Stefano per la benedizione, le insegnanti, i genitori e tutti coloro che hanno lavorato per l’allestimento e il ritorno del concerto, auspicando che la serenità di questo coro accompagni le famiglie per tutte le sante feste”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *