Politica Varazze

Varazze, rimpasto giunta: Alessandro Bozzano (Cambiamo!) risponde a “Varazze Domani”

“Per sfortuna rarissima, i varazzini hanno in consiglio comunale un’opposizione del tutto inutile. A differenza di quanto si potrebbe pensare, questa è una situazione della quale non si può gioire né essere soddisfatti, in quanto la funzione di stimolo della minoranza giova sempre allo spirito democratico, quello vero, serio ed onesto che il legislatore costituente ha pensato nel vergare l’atto fondamentale della nostra cara democrazia”: Lo afferma Alessandro Bozzano, consigliere regionale di maggioranza (Cambiamo!).

Per coprire la mancanza assoluta di un’idea di Città e di un progetto di sviluppo della comunità, gli uomini e le donne dell’opposizione del nulla non sanno fare di meglio che cadere negli attacchi personali più sterili ed inutili.

Cari amici dell’opposizione di Varazze, siete proprio sicuri che attaccando solo un cognome, nella fattispecie il mio, si faccia l’interesse e si pensi al futuro dei nostri concittadini? Io credo di no e, anzi, ricordo che quando si scende sul personale si fa davvero poca strada e anche quella poca che si fa, la si fa male. Il sindaco Luigi Pierfederici ha chiarito in modo esemplare le motivazioni per cui ha provveduto ad assumere una tale decisione, che altro non è che un piccolo rimpasto di giunta il quale non ha altro significato che quello di affermare con forza e determinazione la civicità di “Essere Varazze” nella conduzione politica della Città, nell’esclusivo interesse del bene pubblico nella sua accezione più ampia.

Se pertanto è così importante l’uscita dalla maggioranza di due consiglieri, mi viene da pensare al fallimento reale dell’opposizione che si trova, per inconsistenza, egemonizzata dal partito di Fratelli d’Italia. Nell’assicurare a tutti la grande unità del gruppo di governo della città, auspichiamo ed auguriamo con sincerità alla minoranza varazzina altrettanta unità nella conduzione dell’opposizione.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *