Attualità Imperia e provincia

Mobilità transfrontaliera, lunedì una tavola rotonda a Ventimiglia

Un convegno con al centro la mobilità transfrontaliera lunedì alle 9 al Forte dell’Annunziata di Ventimiglia organizzato dal Comitato sindacale interregionale Liguria-Paca, organismo composto da Cgil, Cisl e Uil e dai sindacati d’Oltralpe Cgt, Fo e Cfdt.

‘Mobilità transfrontaliera efficiente ed infrastrutture moderne per lo sviluppo ed integrazione dei territori di confine’ è il titolo, infatti, della Tavola rotonda che vedrà tra i suoi partecipanti il senatore Gianni Berrino, il presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola, i sindaci di Mentone Yves Juhel e di Tenda Jean-Pierre Vassallo, il rappresentante di Rfi Michele Rabino , i sindacalisti Claudio Bosio (vicepresidente Csir), Marinette Rigotti (vicepresidente Csir) e il presidente di Csir Oscar Matarazzo. “Abbiamo ritenuto, dopo la pausa di due anni dovuta al covid, che si riaprisse un tavolo di confronto più ampio possibile sull’argomento delle infrastrutture, indispensabili per togliere dall’isolamento la provincia di Imperia. Il nostro territorio ha possibilità di crescita quanto è più garantita la mobilità sia sull’asse costiero che da e verso l’entroterra. Solo in questo modo possono risollevarsi l’industria, il turismo e il commercio in chiave non solo Italiana e francese, ma Europea. In occasione di questo evento cercheremo di sviluppare insieme delle proposte da portare ai tavoli istituzionali”, ha affermato Oscar Matarazzo.

Tra i temi che verranno affrontati quelli dei collegamenti con la Val Roya in particolare dopo la tempesta Alex, le prospettive, quindi di sviluppo per i collegamenti Italia-Francia-Liguria e Piemonte per l’economia di confine, il raddoppio ferroviario a Ponente, la problematica del voltaggio nella stazione di Ventimiglia, la linea ferroviaria Nizza-Breil-Tenda-Cuneo-Torino.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *