Savona Sport

Savona, da dicembre sarà possibile utilizzare lo stadio Bacigalupo temporaneamente per gli allenamenti

Questa mattina la giunta comunale ha approvato la determina che, in attesa
del completamento del percorso di affidamento della concessione dello stadio Bacigalupo, ne consentirà l’utilizzo temporaneo e parziale alle società che ne faranno richiesta per lo svolgimento degli allenamenti.
L’utilizzo sconterà tutte le limitazioni legate alle condizioni attuali dell’impianto, inagibile per gran parte, consentendo tuttavia l’accesso al campo e all’anello.
Nei prossimi giorni verrà pubblicato un avviso pubblico rivolto ai soggetti interessati.

“È una prima parziale risposta che abbiamo voluto dare a una richiesta che arriva da più soggetti, non solo dal calcio, ma anche dalle società di pattinaggio – dichiara l’assessore allo Sport Francesco, Rossello – È chiaro che la strada da percorrere è ancora lunga e complicata visto che, non avendo trovato soggetti interessati a investire nello stadio, siamo stati costretti a cambiare programma e dovremo individuare noi le risorse per fare gli interventi. Tutto questo richiederà tempo e pazienza. Tuttavia, senza voler essere troppo enfatici, dal mese prossimo il Bacigalupo potrà tornare a vivere e questa, dopo 3 anni, è una buona notizia. Sicuramente, all’inizio le condizioni di utilizzo saranno disagevoli però era
giusto offrire un’alternativa che consentisse di togliere dalla strada i pattinatori e dare una possibilità alle società come il Savona, costrette ad allenarsi su campi a 7, di avere uno spazio più consono.

Ovviamente, ogni società valuterà se richiedere o meno l’utilizzo del campo, però era importante dare un segnale”.
L’assessore aggiunge anche: “Ci auguriamo che da adesso si avvii un percorso che, seppur graduale, porti all’utilizzo pieno dell’impianto. A questo proposito ci tengo a ringraziare gli uffici per il lavoro svolto. So bene che per un osservatore esterno possa sembrare assurdo continuare a vedere lo stadio chiuso, ma il lavoro per creare le condizioni che, nel rispetto delle procedure e delle esigenze di
sicurezza, oggi ci porta a un utilizzo parziale per gli allenamenti e domani ad una nuova concessione, è stato difficile e per questo è doveroso ringraziare chi lo ha svolto”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *