Uncategorized

Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne: scuola e lavoro si confrontano

 In occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, oggi si è svolto al CAP l’appuntamento Cgil  dal titolo “La cultura del rispetto: scuola e lavoro a confronto”. L’evento è stato organizzato da Cgil Liguria e dalla Camera del Lavoro di Genova in collaborazione con il Centro Antiviolenza Pandora, WhiteDove,  Cooperativa Sociale Ascur.
Per sconfiggere la violenza sulle donne, la Cgil sostiene la necessità di un vero e proprio cambio culturale che abbia al centro l’istruzione e la formazione a partire dalle nuove generazioni. Per questo motivo all’evento hanno partecipato le classi del Liceo Scientifico annesso al Convitto Colombo. Accanto alla sensibilizzazione delle donne e degli uomini di domani, per la Cgil è necessario creare le condizioni affinchè le donne possano emanciparsi attraverso il lavoro ed affrancarsi da situazioni di violenza.
Secondo le elaborazioni dell’Ufficio Economico Cgil, le chiamate valide al 1522 in Liguria, sono state 546 nel 2021, in costante aumento negli anni della pandemia.
Il primo motivo di denuncia è la violenza fisica con 131 donne coinvolte di cui 115 italiane. La fascia d’età maggiormente coinvolta rispetto alla violenza di genere si trova tra i 45 e i 54 anni.
La mattinata ha preso il via con gli interventi di Elena Bruzzese, Segretaria Cgil Genova e di Maria Pia Scandolo, Segretaria Cgil Liguria. A seguire sono intervenute Benedetta Carrosio psicoterapeuta, Maria Carla Sivori pedagogista, Francesca Costa avvocata penalista e Tiziana Tamagno avvocata civilista. La conclusione dei lavori è stata affidata a Lara Ghiglione, responsabile politiche di genere Cgil Nazionale.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *