Attualità Genova Villanova D'Albenga

Piaggio Aero, Regione Liguria chiederà incontro al Governo

È stato approvato all’unanimità dal Consiglio regionale, riunitosi quest’oggi, l’ordine del giorno presentato dal consigliere del Partito democratico Roberto Arboscello (e sottoscritto da tutti i gruppi) che impegna la giunta a farsi parte attiva presso il ministero competente affinché venga convocato al più presto un tavolo di crisi su Piaggio Aero Industries, allargato alle organizzazioni sindacali. Nel documento viene ricordato che nello stabilimento genovese lavorano 214 addetti e 720 in quello di Villanova.

Da molto tempo questa vicenda si protrae, sotto la buona guida del commissario Vincenzo Nicastro, ma a tutt’oggi non è ancora riuscita a trovare un epilogo, necessitando, forse, di una più chiara visione strategica di politica industriale complessiva – si legge nella missiva firmata da Benveduti – sono pertanto a richiederle un incontro, come già avvenuto in passato e così come a me urgentemente rappresentato dalle associazioni sindacali, per definire il quadro delle problematiche e le possibili azioni da intraprendere“.

Riterrei nel frattempo utile una nostra preventiva interlocuzione, per essere entrambi allineati sulla vicenda, al fine di un ragionamento preventivo in attesa del suddetto tavolo allargato” ha precisato inoltre l’assessore regionale.

Meglio tardi che mai. Solo nel pomeriggio, a distanza di una settimana, è arrivato il riscontro agli impegni presi in Regione dall’Assessore Benveduti“. commentano le Segreterie Territoriali Fim, Cisl, Fiom Cgil e Uilm Savona.

La richiesta di incontro in tempi rapidi ai Ministeri Impresa Made in Italy e Difesa per dettagliare le tempistiche e le prospettive di vendita per Piaggio Aerospace è stata inoltrata, senza però la firma del presidente – aggiungono i sindacati – Toti non si smentisce, conferma il suo totale e colpevole disinteresse per la delicata situazione in cui si trova una delle aziende storiche più importanti e strategiche della Liguria e del savonese. Governo e Ministeri, ora, si facciano carico da subito di convocare il tavolo di confronto” .

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *