Agenda Cultura e Spettacoli In Primo Piano

Verso il centenario della nascita di Italo Calvino A Sanremo un convegno internazionale

Importante iniziativa realizzata dal Comune di Sanremo – assessorato alla cultura in occasione del centenario della nascita di Italo Calvino: giovedì 17 novembre, alle 10, nell’elegante cornice del Teatro del Casinò, prenderà il via il convegno internazionale “Italo Calvino. Spazi, paesaggio, ambiente (sino al 19 novembre, si allega programma).

 

Un omaggio ad uno degli scrittori più illustri della nostra città – commenta il sindaco Alberto Biancheri -, che prevede 3 giorni di studi con incontri e dibattiti finalizzati a valorizzare la poliedrica e straordinaria figura di autore e intellettuale della letteratura contemporanea. Le celebrazioni interesseranno anche il 2023, anno in cui ricorre il centenario, con tanti altri appuntamenti dedicati”.

 

Il convegno è frutto di un lungo lavoro – dichiara l’assessore alla cultura Silvana Ormea che ha visto impegnato il comitato scientifico e quello organizzatore in tanti incontri e riunioni. Per questo desidero ringraziare tutti i componenti dei comitati e, in particolare, il professor Christian Del Vento dell’Università Sorbonne Nouvelle di Parigi per il prezioso contributo. Grazie anche all’ufficio cultura che tanto si è adoperato per il raggiungimento di questo risultato”.

Il convegno “Italo Calvino. Spazi, paesaggio, ambiente”, realizzato in collaborazione con l’Università di Genova, vuole focalizzare l’attenzione ora sull’autore ora sul secolo che ha attraversato e interpretato, favorendo una più approfondita conoscenza tra il lettore e lo stesso Calvino, il cui lavoro non manca mai di fornire spunti di riflessione.

Verranno quindi evidenziati ed approfonditi i diversi aspetti che concorrono a definire la figura e l’opera dello scrittore: dall’esperienza stilistica e linguistica allo spazio narrativo inteso anche come sguardo del Calvino viaggiatore, dal paesaggio letterario a quello ambientale, dall’immaginazione della sua opera alla spazialità delle emozioni in essa raccontate.

 

Da giovedì a sabato a Sanremo interverranno studiosi provenienti da tantissime università come Oxford, Cambridge, Aix-Marseille, Parigi – Sorbonne Nouvelle, Tartu, Milano (Bicocca e Iulm), Napoli, Genova, Roma La Sapienza, Torino, Pisa, Parma, Udine.

 

Prevista la partecipazione del Centro internazionale di studi Primo Levi e dell’Archivio centrale dello Stato di Roma, con il direttore, il dottor Andrea De Pasquale, sanremese che ha ricoperto numerosi incarichi di prestigio.

 

In occasione del convegno, verrà anche presentato l’itinerario turistico-letterario Italo Calvino, curato dalle professoresse Veronica Pesce e Laura Guglielmi dell’Università di Genova e realizzato attraverso un ampio progetto che ha coinvolto Università, Accademia e scuole del territorio. L’itinerario, che verrà inaugurato all’inizio del 2023, anno in cui ricorre il centenario della nascita di Calvino, vuole ripercorrere i luoghi più significativi legati alla biografia e alla produzione dello scrittore.

 

Gli studenti dell’Università di Genova hanno partecipato attivamente al lavoro, con un percorso dedicato: si sono occupati della mappatura dei testi e hanno contribuito alla localizzazione dei luoghi che compaiono nell’opera di Calvino.

 

Ugualmente importante il lavoro svolto dai Licei Cassini (Sanremo), Vieusseux (Imperia) e Aprosio (Ventimiglia) che hanno curato specifici approfondimenti su grandi tematiche riguardanti l’autore quali la famiglia, la scuola, la Resistenza, il cinema.

 

Prezioso anche il contributo dell’Accademia di Belle Arti di Sanremo: gli studenti, coordinati dalle professoresse Francesca Sampietro e Sofia Tonegutti, hanno elaborato tutto l’apparato grafico dei 38 pannelli di cui è composto l’itinerario. Si ricorda che l’Accademia, come le università ha tre missioni fondamentali, ovvero la ricerca, la formazione e la promozione culturale, con lo scopo di diffondere conoscenze e trasferire i risultati della ricerca al di fuori del contesto accademico, contribuendo alla crescita sociale e culturale del territorio.

 

Ingresso libero.

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *