Politica Savona

CSIL Fp Liguria: “Rimaniamo sconcertati dal fatto che si ipotizzi di mantenere un solo punto nascita”

In questi anni sui servizi del Dipartimento materno infantile dell’Asl2 ci pare che siano stati fatti più passi indietro che in avanti, con decisioni assunte dalla Regione che, pur impattando in modo rilevante sul Sistema Sanitario Provinciale, ad oggi non hanno visto alcun coinvolgimento dei soggetti presenti sul territorio. Il progetto del Gaslini diffuso non sta portando nessun valore aggiunto ma al contrario ha aumentato le problematiche organizzative della pediatria.  Non a caso,  il personale coinvolto sta chiedendo  di essere ricollocato in altri servizi dell’ azienda”. Lo affermano Domenico Mafera e Giovanni Oliveri di Cisl Fp Liguria.

Dopo la richiesta di riapertura del punto nascita del Santa Corona che rivendichiamo da oltre due anni e l’impegno che al riguardo in tutto questo periodo ci è stato confermato ai vari livelli da parte di Regione ed Asl2 , rimaniamo sconcertati dal fatto che si ipotizzi di mantenere un solo punto nascita spostando il problema che ad oggi coinvolgeva il ponente della Provincia sul bacino di utenza di Savona Levante e Valbormida.  Mettendo così in contraddizione le legittime aspettative di cittadini e lavoratori e i bisogni dei territori”.

La Cisl Fp, nel contrastare questa logica di decisioni imposte dalla Regione, ritiene assolutamente indispensabile che venga da subito avviato un confronto sui contenuti dell’intero piano socio sanitario che a nostro avviso non può prescindere da obiettivi di potenziamento dei livelli di assistenza e dei servizi sociosanitari da garantire anche e soprattutto  attraverso il potenziamento delle dotazioni organiche del personale”, concludono Mafera e Oliveri.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *