Politica Savona

Savona, il sindaco Russo sul piano sociosanitario: “E’ assurdo anche solo ipotizzare la chiusura del Punto Nascite dell’ospedale San Paolo”

“Le notizie apparse oggi sul piano socio sanitario sono incredibili e sconcertanti. Ancora una volta Apprendiamo dai giornali le linee politiche che riguardano il territorio senza alcun coinvolgimento dei comuni.  È ormai una abitudine che però è intollerabile perché porta a scelte sciagurate come questa e come abbiamo visto per il PRIIMT. La Regione ignora Savona ma Savona non lo accetta”, è il commento del Sindaco di Savona, Russo sulle notizie circa il nuovo piano sociosanitario ligure.

“In secondo luogo, come abbiamo detto mesi fa, è assurdo anche solo ipotizzare la chiusura del Punto Nascite dell’ospedale San Paolo, nel più grande bacino di utenza della provincia. Fare così significa non solo piegare il nosocomio ma privare i cittadini di un servizio essenziale”.

“Infine il balletto di apertura e chiusura del punto nascite del San Paolo o del Santa Corona, ha come unico obiettivo di mettere i territori savonesi gli uni contro gli altri, invece la nostra provincia deve essere compatta e capace di esprimere una visione unica e lungimirante per evitare decisioni assurde come questa. Savona deve reagire e l’amministrazione comunale farà la sua parte”, conclude Russo.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *