Attualità Savona

Area Omogenea della Provincia di Savona per la gestione dei rifiuti: l’ Assemblea dei Sindaci del Bacino di Affidamento Provinciale ha espresso voto favorevole

Si è svolta oggi l’Assemblea dei Sindaci del “Bacino di Affidamento Provinciale” dell’Area Omogenea della Provincia di Savona per la gestione dei rifiuti chiamata a riunirsi oggi con l’obiettivo di discutere e rendere parere sulla bozza di Delibera di Consiglio Provinciale (la cui seduta si terrà domani 4 novembre) dando quindi il via all’importante fase di affido transitorio a SAT SPA per tutti i Comuni che già hanno proceduto all’acquisto delle quote della Società.
SAT SPA è la Società da tempo individuata come gestore unico in house quale gestore del Servizio di gestione integrata dei rifiuti per i Comuni ricadenti nel Bacino di Affidamento Provinciale, ossia di 65 Comuni – dei 69 totali –  al netto di Savona e dei tre comuni che fanno parte dell’imperiese, interessando una popolazione residente di 204.067 abitanti).
Inoltre oggi si è voluto sollecitare le Amministrazioni Comunali che non hanno ancora provveduto ad acquisire la quote della Società – meno di 5 Enti – a perfezionare e completare gli atti necessari.
Il provvedimento di oggi richiama i precedenti tutti e in particolare quelli delle sedute del 28 febbraio 2022.
Dopo ampissima discussione con oltre 20 interventi, è stato assunto parere favorevole con 46 Comuni favorevoli e 2 astenuti in Loano e Calice Ligure.

Dichiara il Presidente della Provincia Olivieri:
“Un appuntamento molto importante con il quale si è dato avvio alla fase di affido transitorio al soggetto da tempo individuato come gestore unico in house SAT SPA.
Un altro tassello di un percorso deciso con le delibere dell’Assemblea dei Sindaci e del Consiglio Provinciale con il quale si fece a suo tempo la scelta dell’Affidamento in house e dell’unificazione dell’Ambito dopo le prime impostazioni che vedevano la divisione della Provincia fino a quattro aree omogenee in un primo momento, e poi l’individuazione in SAT che ha portato all’entrata della compaggine sociale della stessa Società anche di Provincia in forza delle delibere assunte nel marzo 2021 (Delibera di Consiglio Provinciale n. 14 del 23/03/2021).

Continua il Presidente della Provincia “Il percorso delle relative procedure è ancora in essere con gli adeguamenti societari di governance e di adeguamento normativo complessivo ma sicuramente il passaggio di oggi è una tappa fondamentale che consentirà – oltre sollecitare quelli che sono ancora pochissimi, meno di 5, che non hanno ancora completato il procedimento di acquisto delle quote della Società – a tutti quelli che già in oggi hanno invece proceduto all’acquisto ma non hanno ancora il Servizio svolto da SAT di poterlo fare da ora a innanzi dando seguito a quanto deciso e soprattutto nel merito opportuno utile necessario per la migliore prestazione di Servizio nell’interesse dei Territori e delle Comunità, sia per le utenze private sia per quelle produttive commerciali.”

“Uno degli obiettivi principali del mandato di questa Presidenza grazie al lavoro sinergico del Territorio, degli Uffici, degli Amministratori impegnati nel Consiglio Provinciale, tutti i Sindaci – quelli che compongono il gruppo di lavoro ristretto che è stato costituito a suo tempo proprio per essere sede di confronto più serrato e puntuale e cui risultati finalmente si stanno concretizzando – e sicuramente un passaggio molto importante sia per la qualità di servizio, sia per l’efficacia dello stesso anche in termini economici per tutti ad iniziare dall’utenza, sia per la salvaguardia dei posti di lavoro che nel complesso dei cantieri già avviati e che si andranno ad avviare in tutti i comprensori dei 65 comuni saranno di centinaia di unità.” conclude Olivieri.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *