Politica

Autonomia, il presidente Toti ha incontrato il ministro Calderoli: “Strada concreta e pragmatica. La Liguria auspica autonomia anche su portualità e logistica”

“Oggi a Roma insieme al Ministro Roberto Calderoli abbiamo ripreso un percorso che si era interrotto con la crisi di Governo e riteniamo che la strada tracciata sia concreta e pragmatica. Auspichiamo che questo Governo voglia definire davvero ciò che la nostra Costituzione già definisce, ovvero la possibilità per le Regioni di avere autonome differenziate”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti dopo un primo confronto con il Ministro degli Affari regionali Roberto Calderoli sull’autonomia differenziata. All’incontro hanno partecipato anche altre Regioni interessate all’autonomia.

“Il Ministro Calderoli – ha detto ancora il presidente Toti – ci ha illustrato quello che sarà il percorso che intende fare: un testo base che sarà pronto già nelle prossime settimane, da presentare alla conferenza unificata. Sono sei o sette le materie a cui siamo particolarmente interessati. Oltre a quelle canoniche come Salute, Sanità e la Formazione Professionale su cui c’è stata molta interferenza dei Governi nel recente passato, per noi è fondamentale la logistica e la portualità visto che ospitiamo la prima piattaforma logistica del Paese che vale oltre la metà dei traffici merci in entrate e in uscita dall’Italia. I tempi tracciati, e cioè 12 mesi da oggi, sono ragionevoli e auspicabili”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *