Alassio Attualità

Alassio, dal Ministero 1.423.000 euro per il restauro di Villa Friske

Tra le comunicazioni del Consiglio Comunale di oggi è proprio il Sindaco di Alassio, Marco Melgrati ad annunciare una buona notizia: il Ministero dell’Istruzione ha comunicato che il Comune di Alassio è stato ammesso al finanziamento nell’ambito dell’avviso pubblico del dicembre scorso per la realizzazione di strutture da destinare ad asili nido e scuole di infanzia da finanziare nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

E’ stato quindi accolto il Progetto di Villa Fiske con cui l’Ufficio Tecnico Comunale aveva partecipato al bando, e sarà interamente finanziato dal Ministero dell’Istruzione per un importo di 1.423.200 Euro.

“E’ il frutto di una pianificazione attenta – comunica lo stesso primo cittadino – avviata all’inizio del mandato e che ci sta portando a cambiare il volto di questa città. Obbiettivo che ci eravamo prefissi e che stiamo raggiungendo e per certi versi anche superando. Infatti, proprio il Progetto di Villa Fiske, non è ricompreso nel nostro triennale, perché non potevamo sapere se e come sarebbe stato accolto dal Ministero”.

“Ora dovremo apportare variazioni al Piano Triennale delle Opere Pubbliche e al Bilancio – aggiunge Rocco Invernizzi, Assessore ai Lavori Pubblici – ma soprattutto dare incarico per la progettazione esecutiva della struttura, in modo da poter avviare in tempi rapidi la conferenza dei servizi e andare a gara di appalto. L’aggiudicazione dei lavori dovrà avvenire entro il 31 marzo prossimo, pena il decadimento del finanziamento”.

“Una comunicazione in cui speravamo, ma che non era scontata – commenta Fabio Macheda, Assessore all’Edilizia Scolastica del Comune di Alassio – la pratica era infatti indicata con lo stato di riserva nella graduatoria ministeriale. Apprendere che la riserva è stata sciolta significa per Alassio poter completare il disegno del futuro delle proprie strutture scolastiche: un’opera ciclopica frutto di pianificazione, di un grande lavoro di squadra che ha visto in prima linea con me, l’Assessore Invernizzi e l’Assessore Giannotta nonché lo stesso Sindaco e soprattutto l’Ufficio Tecnico Comunale, cui va il merito di aver gestito gare, avvisi, bandi, cantieri ed emergenze. Ci sembrava molto dire che avevamo investito nell’edilizia scolastica e nel futuro delle nuove generazioni 10milioni di Euro, ma la cifra, da qui alla fine del mandato sarà sicuramente molto più ampia”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *