Attualità Genova

Genova, nell’area del Porto Antico l’intitolazione di via Vittime della Torre

La giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Servizi civici Marta Brusoni, ha deliberato la nuova denominazione di aree di circolazione e di area verde. Tra i nuovi toponimi, via Vittime della Torre, in memoria di Daniele Fratantonio, Giovanni Iacoviello, Davide Morella, Marco De Candussio, Giuseppe Tusa, Francesco Cetrola, Michele Robazza, Sergio Basso, Maurizio Potenza, che persero la vita nel crollo della Torre Piloti, il 7 maggio 2013. La via intitolata alle Vittime sarà il nuovo indirizzo della Capitaneria di Porto, con conseguente soppressione del toponimo via Magazzini generali. Saranno intitolate anche: tra via Muratori e Villa Bombrini, via Pro Loco d’Italia per “riconoscere l’impegno dei genovesi impegnati nella valorizzazione della nostra città”; nello slargo tra corso Podestà e viale IV Novembre, largo Emanuela Loi “in memoria della prima donna delle forze dell’ordine a perire in un attentato di mafia”; nell’accesso alla sopraelevata su via di Francia-via Milano, rampa Iro Lapi “in considerazione dell’attività profusa in qualità di amministratore pubblico nella cura della realizzazione di importanti opere cittadine”; nell’area verde in viale Nazario Sauro, giardini Attilio Viziano “in quanto imprenditore che ha lasciato un’impronta significativa e duratura nella città e nella memoria dei genovesi, operando spesso in collaborazione con gli organismi pubblici locali”. «Come amministrazione abbiamo il dovere di ricordare chi non c’è più, chi ha perso la vita svolgendo il proprio dovere al servizio della comunità, ma anche chi si impegna ogni giorno per valorizzare la nostra città e chi ha contribuito, con il proprio lavoro, a migliorarla – ha commentato l’assessore Brusoni – in particolare, tra queste ultimi nuovi toponimi, l’intitolazione, nell’approssimarsi del decennale della tragedia della Torre Piloti, vuole essere un segno tangibile di vicinanza della nostra città ai familiari di chi quel giorno perse la vita, legando in modo indissolubile il ricordo delle 9 vittime all’indirizzo della Capitaneria di Porto».

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *