Sport

Calcio, solita Samp inoffensiva alla Roma basta un rigore per portare a casa i tre punti

Cambia il tecnico ma il risultato resta lo stesso. La Sampdoria non trae giovamento dall’arrivo di Stankovic in panchina, perde con la Roma come avrebbe perso con Giampaolo e resta ultima in classifica a scaldare l’ambiente è stato l’arrivo del proprietario del club, Massimo Ferrero che, riconosciuto da alcuni tifosi  stato oggetto della contestazione di tutta la tifoseria doriana, un gruppo di sostenitori blucerchiati ha anche tentato di avvicinarlo ma il proprietario del club è stato fatto uscire scortato dal “Ferraris”. Dal punto di vista tecnico non è cambiato praticamente nulla dall’arrivo dell’allenatore di Belgrado: squadra sfiduciata, sterile, innocua, impotente, rassegnata alla serie B. A una Roma poco brillante è bastato un rigorino dopo 9′ per chiudere la partita e assicurarsi il quinto posto in classifica. L’episodio che decide il match arriva dopo 7′ con Ferrari che commette fallo di mano rilevato dal Var e punito dal calcio di rigore trasformato da Pellegrini. La Sampdoria cerca la reazione ma invano, le trame offensive sono lente, prevedibili e non creano neppure ansia alla difesa giallorossa. Anche la squadra di Mourinho non fa molto per mettere al sicuro il risultato: la gara risulta così molto noiosa ed equilibrata. Nella ripresa la Roma fa qualcosa di più, sfiorando al 55′ la rete del raddoppio con Belotti che chiama Audero al salvataggio con il piede, al 71′ Audero salva ancora su Zaniolo che si ripete poco dopo con un diagonale che finisce a lato di pochissimo: sull’altro fronte, il nulla più deprimente: mai un tiro, un pericolo, una trama offensiva degna di questo nome. Anche i 5′ di recupero sono all’insegna della noia più totale.

Sampdoria-Roma 0-1

Rete: 9′ Pellegrini (rig.)

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Colley, Ferrari, Augello (1’ s.t. Murru); Leris (1’ s.t. Pussetto), Rincon (14’ s.t. Verre), Villar, Djuricic (dal 29’ s.t. Sabiri); Gabbiadini (14’ s.t. Quagliarella), Caputo. All. Stankovic.

Roma (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Zalewski (38’ s.t. Karsdorp), Cristante, Camara (23’ s.t. Matic), El Shaarawy (29’ s.t. Spinazzola); Pellegrini; Belotti (38’ s.t. Bove), Abraham (23’ s.t. Zaniolo). All. Mourinho.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *