Attualità Genova

Genova, il Prefetto ha consegnato alla moglie l’attestato di coraggio per il medico morto nell’alluvione del 2014

Il Prefetto di Genova, Renato FRANCESCHELLI ha consegnato alla Sig.ra Sandra BOTTAZZI, vedova del medico di famiglia Dott. Elias KASSABJI, l’Attestato di Pubblica Benemerenza al Merito Civile alla memoria concesso dal Ministero dell’Interno per l’abnegazione, il coraggio e l’esemplare altruismo dimostrati dal marito in occasione dell’evento alluvionale che ha violentemente colpito la Liguria nella giornata di domenica 19 gennaio 2014, e nel corso del quale il Dott. KASSABJI perdeva tragicamente la vita.

Il medico, in tale circostanza, nonostante la pioggia incessante e la giornata festiva partiva dalla propria abitazione nel centro di Genova per recarsi a visitare il proprio assistito, accompagnato dal padre di quest’ultimo, lasciando l’auto in un parcheggio distante 600 metri dalla dimora del paziente e procedendo, quindi, a piedi, lungo la mulattiera che portava all’abitazione.

Al rientro, ripercorrendo a ritroso il viottolo, in prossimità di un ponticello sul torrente, veniva travolto e risucchiato dalle acque del torrente per poi scomparire tra i vortici ed essere ritrovato privo di vita il giorno successivo.

Elias KASSABJI, come recita l’attestato consegnato oggi alla sig.ra Sandra BOTTAZZI dal Prefetto rappresenta “chiaro esempio di senso del dovere e di umana solidarietà”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *