Attualità La Spezia e provincia

Difesa del suolo, assessore Giampedrone: in fase di conclusione intervento di protezione dell’autostrada A12 sulla sponda sinistra del Vara in corrispondenza di Brugnato

Sopralluogo questa mattina dell’assessore regionale alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone al cantiere Salt per la realizzazione di una scogliera sul fiume Vara a difesa dell’autostrada A12, per verificare lo stato di avanzamento del cantiere, un lavoro svolto in sinergia fra Regione Liguria, concessionaria autostrade Salt e Comune di Brugnato.

L’importo complessivo dell’opera è di circa 4.4421mila euro, finanziati dalla concessionaria.

I lavori, che si concluderanno alla fine del mese di ottobre, si sono resi necessari a seguito degli eventi alluvionali che si sono susseguiti nel tempo e che hanno interessato il fiume Vara, a valle della confluenza del torrente Gravegnola nel tratto compreso tra l’area di servizio di Brugnato e il viadotto Vara 2.

Dal 2007 ad oggi la sponda è stata erosa di circa 80 metri, portandosi a ridosso del muro di sostegno dell’autostrada.

Secondo la soluzione progettuale sono stati previsti massi da scogliera legati con cavi di acciaio e disposti a zig zag, garantendo così all’opera una certa resistenza che possa seguire gli assestamenti del territorio. A completamento delle opere di difesa è previsto l’inserimento di specie vegetali inserite tra i massi.

“Questo è un grande investimento a protezione dell’autostrada A12 in un fiume che ha causato nel recente passato delle situazioni di dissesto molto importanti – ha sottolineato l’assessore regionale alla Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone – E’ stata una collaborazione significativa tra enti, Regione Liguria, Comune di Brugnato e concessionaria Salt che ha investito sul nostro territorio per la difesa spondale e per ripristinare situazioni che si erano create.

Un intervento di resilienza molto importante che terminerà a fine mese e potrà così avere già effetti positivi per la prossima stagione delle piogge.

Un ottimo lavoro svolto dalla Protezione Civile regionale, grazie alla sinergia tra tutti quelli che hanno lavorato a quella che è ormai una necessità per la protezione di un’infrastruttura autostradale”.

“Prosegue l’opera di messa in sicurezza del nostro territorio e di difesa della rete autostradale, grazie a un intervento strategico coordinato da Regione Liguria e finanziato da Salt, indispensabile dopo gli eventi alluvionali degli anni precedenti – aggiunge il sindaco di Brugnato Corrado Fabiani – In questo modo riusciamo ad aumentare la resilienza di un territorio che presentava delle criticità e risolviamo un annoso problema, completando un’opera e mettendo in sicurezza le nostre infrastrutture.

Per questo dobbiamo dire grazie alla sinergia istituzionale tra Regione Liguria e Salt”.

“Questo intervento ha avuto inizio circa un anno fa – spiega Daniele Buselli, direttore tecnico Salt – e consta del posizionamento di circa 600 metri di una scogliera per proteggere l’autostrada e tutto il territorio.

Il fiume Vara ha eroso negli ultimi 10 anni circa 80 metri di argine, spostandosi dalla sponda destra a quella sinistra e diventando molto pericoloso ai fini della stabilità dell’autostrada.

L’importo lavori è pari a circa 4,5 milioni di euro e le opere sono in fase di ultimazione. Nonostante sia intervenuta la scadenza della concessione, Salt ha ritenuto opportuno realizzare le opere per garantire il peno esercizio dell’infrastruttura”.

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *