Attualità Genova

Università di Genova e Leonardo premiano gli studenti campioni di Cybersecurity 2022

Il Leonardo-UniGe Cybersecurity Scholarship Program 2021/2022, seconda edizione del percorso specialistico di studi sui temi della sicurezza informatica progettato dall’Università di Genova con la collaborazione di Leonardo, è giunto alla sua tappa conclusiva con la cerimonia di premiazione degli 8 studenti finalisti. L’evento si è svolto oggi, martedì 26 aprile, in live streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di UniGe, dall’Aula Magna del Palazzo dell’Università, in via Balbi 5 a Genova.

Il progetto congiunto Leonardo–UniGe si pone come obiettivo quello di fornire agli studenti conoscenza e formazione operativa per la difesa cyber delle infrastrutture digitali, attraverso un percorso didattico che coniughi la formazione tradizionale con attività innovative e coinvolgenti basate su modelli di gaming e simulazione. La seconda edizione ha coinvolto circa 70 ragazzi, impegnati per circa 4 mesi in 12 moduli formativi e 2 esercitazioni.

Il programma si è articolato in due fasi:

  1. formazione su una selezione di temi di cybersecurity
  2. esercitazioni alla cyber defence su tecniche e strumenti di difesa e attraverso simulazione su sistemi cyber range.

La fase di esercitazione si è conclusa con una vera e propria competizione tra  i finalisti difensori (Blue Team) e il Red Team, impegnati in attacchi e difese informatiche durante la finale del 15 marzo che si è svolta nella sede di Genova della Divisione Cyber & Security Solutions di Leonardo. I ragazzi hanno avuto l’opportunità di cimentarsi con il Cyber Range di Leonardo, una piattaforma di test e simulazione che consente l’esecuzione di esercitazioni di attacco e difesa in un ambiente che riproduce con totale realismo complessi sistemi cyber-fisici.

«Il tema della cybersecurity oggi è molto attuale come, purtroppo, i tragici eventi in Ucraina, dimostrano. L’Università di Genova è un polo di eccellenza su questo argomento», dichiara il Rettore Federico Delfino. «Negli ultimi anni, infatti, si sono andate consolidando le competenze in materia e si è investito molto sia nella ricerca sia nella didattica. Ne è un esempio la costituzione, nel 2020, del Centro sicurezza, rischio e vulnerabilità che offre su questi temi una visione multidisciplinare che coniuga i tre pilastri dell’Università: didattica, ricerca e terza missione. Dalla collaborazione con Leonardo, un grande attore internazionale in tale ambito, derivano grandi benefici per i nostri studenti, che hanno la possibilità di cimentarsi, già durante gli anni degli studi universitari, nella risoluzione di problemi pratici e casi critici, arricchendo quindi notevolmente il loro bagaglio di competenze e incrementando la loro attrattività sul mercato del lavoro. I vincitori sono: Giacomo Ratto, borsa di studio di € 5000; Filippo Siri, borsa di studio di € 3000; Riccardo Cicala, borsa di studio di € 1500; Martina Battaglia, borsa di studio di € 1500

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *