In Primo Piano La Spezia e provincia Sport

Calcio, Spezia letale all’ultimo minuto: Milan battuto in rimonta

Colpaccio dello Spezia che esce da San Siro con una clamorosa vittoria ottenuta in pieno recupero e in rimonta sul Milan. La squadra di Thiago Motta gioca la miglior partita della stagione e si porta a casa tre punti meritatissimi che gli consentono di superare in classifica la Sampdoria e di allungare sulla zona retrocessione. Male il Milan che fallisce il successo e il sorpasso ai danni dei cugini dell’Inter: la sconfitta rossonera ha del clamoroso.  La squadra ligure affronta i quotatissimi avversari senza alcuna paura e propone il suo gioco con grande fluidità e efficacia, giocandosela alla pari. E’ ovviamente la squadra di Pioli a condurre i giochi e a creare occasioni: al 16′ Provedel si salva con i piedi su conclusione di Leao, ancora il portiere ligure è protagonista al 27′ su botta di Ibra si salva ancora con i piedi, al 41′ è Saelemaekers  a testare la reattività di Provedel con una conclusione a giro messa in corner dal portiere spezzino. La squadra di Motta non punge più di tanto in avanti ma dimostra un’ottima organizzazione di gioco sia in difesa che a centrocampo. Al 42′ l’episodio che potrebbe indirizzare il match: Rimessa laterale verso Provedel che sbaglia il controllo, Leao lo anticipa e viene travolto, per l’arbitro è gioco pericoloso dell’attaccante rossonero ma non per il VAR che evidenzia un contrasto irregolare: è calcio di rigore che Theo Hernandez sbaglia calciando a lato.

Il Milan non demorde e riesce comunque a trovare il vantaggio a fine frazione con Krunic che lancia Leao che batte Provedel. Lo Spezia non si disunisce e prende addirittura coraggio, sfiorando con Amian il pareggio poco dopo. Il pareggio arriva al 64′: Bastoni apre sulla sinistra per Verde che crossa rasoterra al centro dove Agudelo anticipa tutti e di piattone fredda Maignan. Succede tutto negli ultimi minuti con il Milan che segnerebbe il 2-1 con Messias che l’arbitro annulla per concedere un calcio di punizione dal limite per fallo su Rebic e non applicando la regola del vantaggio. Sul pallone va Ibrahimovic ma Provedel compie un prodigio evitando la beffa che invece mortifica il Milan nell’ultimo minuto di recupero: è il 96′ quando Agudelo sfugge a Kalulu il quale serve Kovalenko che vede Gyasi sul secondo palo il quale è rapido a spedire in rete il pallone dell’1-2.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

RETI: 45’+1′ Leao (M), 64′ Agudelo (S), 90’+6′ Gyasi (S).

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (dal 70′ Calabria), Kalulu, Gabbia, Theo Hernandez; Krunic, Bakayoko; Saelemaekers (dal 58′ Messias), Diaz (dal 70′ Giroud), Leao (dall’84’ Rebic); Ibrahimovic. All. Stefano Pioli.

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou, Reca (dal 77′ Ferrer); Bastoni, Kiwior, Maggiore (dall’80’ Kovalenko); Gyasi, Verde, Manaj (dal 59′ Agudelo). All. Thiago Motta.

ARBITRO: Marco Serra di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.