Genova Sport

Calcio, Candreva abbatte il Verona: la Samp vola e riparte: 3-1

E’ stata forse la più bella Sampdoria ammirata fin qui al “Ferraris”, battere il Verona in rimonta, segnando 3 reti, di questi tempi ha il sapore dell’impresa anche perchè la vittoria è arrivata contro la squadra che in questo momento può essere definita come la vera rivelazione del campionato capace di abbattere Lazio e Juventus e imporre al Napoli un faticoso 1-1. Dunque, merito e applausi a Roberto D’Aversa e alla squadra. Non è un caso che, appena sistemata la difesa, la squadra ne abbia subito beneficiato conquistando due vittorie pesantissime che proiettano i blucerchiati lontano dalla zona retrocessione, triste realtà soltanto 8 giorni fa. Il Verona fallisce l’esame di laurea.

La gara, equilibrata nelle battute iniziali, si era messa male per i padroni di casa: al 37′ un tiro di Tamèze incocca il corpo di Yoshida e spiazza Audero. I blucerchiati hanno però il merito di non disunirsi e nel finale di frazione sfiorano il pari con Caputo su cui salva Montipò. La ripresa si apre con il pareggio e con la svolta del match: tutto parte da Verre che centra per Caputo che serve la conclusione defilata a Candreva che batte Montipò per il pareggio blucerchiato. Il Verona macina gioco, fa possesso palla ma non incide in area doriana, arriva così al 77′ la rete che capovolge tutto: la segna Ekdal ma è sempre il gigante Candreva che mette al centro per il giocatore svedese che di testa batte il portiere gialloblu. La squadra di Tudor non riesce a ritrovarsi e la Samp ne approfitta con Murru che chiude il match allo scadere mettendo in cassaforte una splendida vittoria che sa di ripresa vera.

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Sampdoria-Verona 3-1

Reti: 37′ Aut. Yoshida (S), 51′ Candreva (S), 77′ Ekdal (S), 90′ Murru (S)

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Ferrari (34′ Yoshida), Colley, Augello (85′ Murru); Candreva, Thorsby, Ekdal, Verre (65′ Silva); Quagliarella (86′ Dragusin), Caputo (85′ Gabbiadini). A disposizione: Ravaglia, Falcone, Chabot, Ciervo, Askildsen, Yepes Laut, Trimboli. Allenatore: D’Aversa.

VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Ceccherini, Casale (83′ Cancellieri); Faraoni; Tameze (74′ Veloso), Ilic, Lazovic; Barak, Caprari, Simeone (66′ Lasagna). A disposizione: Pandur, Berardi, Veloso, Ruegg, Gunter, Magnani, Bessa, Sutalo, Ragusa. Allenatore: Tudor.

ARBITRO: Maggioni di Lecco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.