Cultura e Spettacoli Genova

Genova, Apre l’Info Point nel Sestiere del Molo per turisti e genovesi alla scoperta del centro storico. Visite guidate nella Casa di Colombo

Un nuovo punto informativo sui servizi turistici in piazza delle Lavandaie, nel cuore del Sestiere del Molo. Realizzato in collaborazione con l’assessorato al Marketing territoriale e Sviluppo Economico Turistico del Comune di Genova, il nuovo point rientra nel Patto di sussidiarietà per il Sestiere del Molo, nell’ambito del piano integrato Caruggi. La gestione è affidata alla Cooperativa Dafne Impresa Sociale, attiva dal 1994, in sinergia con la rete degli Uffici IAT cittadini gestito dalla Direzione Attività e Marketing del Turismo.

Nel nuovo Info Point, turisti e genovesi possono ricevere informazioni su visite guidate, eventi e turismo esperienziale, ma anche sulle attività delle 54 associazioni che aderiscono al Patto di sussidiarietà, delle manifestazioni all’interno del Sestiere, del Centro storico, delle iniziative organizzate dal Comune in città e degli appuntamenti a livello regionale.

«Un nuovo Info Point nel cuore del centro storico, per un’offerta turistica sempre più accessibile e a misura di visitatore  – spiega l’assessore allo Sviluppo economico turistico Laura Gaggero – l’esigenza di consolidare l’immagine di Genova come destinazione turistica a tutto tondo, accessibile e sostenibile, oltre che come città d’arte, ha comportato la messa a punto di attività e strategie mirate e diversificate; tra queste l’implementazione degli info point come presidi di accoglienza e di informazioni, per un’esperienza genovese indimenticabile».

«Il nuovo Punto informativo – spiega l’assessore al Centro Storico Paola Bordilli – porterà nuova luce e attenzione all’interno del Sestiere, offrendo informazioni utili non solo ai turisti ma anche ai tantissimi genovesi che vogliono vivere e scoprire le bellezze del centro storico, a partire dalla Casa di Colombo. L’Info Point sarà anche un presidio prezioso, una vetrina per le attività che si svolgono nel Sestiere con il coinvolgimento del Civ, dei cittadini e delle associazioni, impegnate, in stretta sinergia con la nostra amministrazione, alla rigenerazione e all’occupazione sana di una porzione strategica della città vecchia».

L’orario invernale dell’Info point prevede tre giorni di apertura al pubblico: mercoledì e venerdì dalle 14 alle 17, sabato dalle 13 alle 17.

«Si tratta di una grande sfida – spiega il presidente del Ce.Sto. capofila del Patto di sussidiarietà Marco Montoli – affinché il turismo diventi una risorsa per il quartiere, ma nello stesso tempo sia una possibilità di consolidare il rapporto e il senso di comunità tra gli abitanti. La sfida è quella di incentivare un nuovo tipo di turismo sostenibile che arricchisca la cultura della città e nello stesso tempo costituisca un elemento di crescita e di sviluppo di chi vive nel territorio».

La Cooperativa Dafne, oltre al nuovo Info point, gestisce i servizi Iat di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Varazze e in passato ha gestito anche quelli di Portofino e di Cogoleto. Le informazioni saranno disponibili in italiano e in inglese più una terza lingua fra francese e spagnolo, a seconda degli operatori in servizio.

«Turismo e Comunità di piazza delle Lavandaie – dichiara Marilù Cavallero della Cooperativa Dafne – rappresenta un nuovo modello di punto informativo turistico in cui il servizio offerto ai turisti e ai visitatori si lega con la vita delle comunità residenti sul territorio. Cooperativa Dafne impresa sociale è orgogliosa di rappresentare un punto di svolta nell’innovazione dei servizi turistici della città di Genova; si tratta infatti di un’iniziativa nuova e interessante che esprime una moderna idea di turismo culturale, inclusivo, responsabile e accessibile esattamente quello che la cooperativa persegue con costanza e ostinazione come mission».

Nuova segnaletica e nuova gestione per la Casa di Colombo. All’interno del Patto di Sussidiarietà la gestione della Casa di Colombo è affidata alla Cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con la Cooperativa Dafne. Per valorizzare il sito è stata predisposta anche una nuova segnaletica turistica e nuovi pannelli informativi all’interno della Casa di Colombo sono stati realizzati in collaborazione con l’assessorato al Marketing Territoriale e Sviluppo Economico Turistico.

«È un esempio di partnership tra pubblico e privato con una strategia a lungo termine – dichiara l’assessore alle Politiche Culturali Barbara Grosso – il Patto di sussidiarietà è servito per attuare delle politiche trasversali perché solo mettendo in atto un concetto di cultura più ampio si riesce a valorizzare e a far crescere il nostro patrimonio e la nostra città. Lavorare con le associazioni vuol dire ascoltare e lavorare insieme con il territorio».

Solidarietà e Lavoro è un’impresa sociale attiva dal 1989, con esperienza nella progettazione, gestione, organizzazione e promozione di servizi culturali in ambito turistico e museale, per la migliore valorizzazione sociale e culturale delle strutture e dei territori in cui opera. Persegue la mission di inserimento lavorativo, creando opportunità di impiego nel mondo produttivo a persone svantaggiate.

La gestione di Casa di Colombo, da parte di Solidarietà e Lavoro, rientra all’interno di un progetto molto più ampio di sviluppo e rilancio del Sestiere del Molo che comprende anche il chiostro di Sant’Andrea, le Mura del Barbarossa e Porta Soprana, dove sono in corso lavori di messa in sicurezza.

La Casa di Colombo, nel periodo invernale, è aperta da martedì al venerdì dalle 10 alle 17, mentre ogni sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 17.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *