Attualità In Primo Piano

CGIL Liguria, Violenza sulle donne: in Liguria +70% richieste di aiuto al 1522

Quasi una chiamata al giorno in  Liguria al 1522, il numero per dare sostegno alle vittime di stalking e violenze. Nel  2020 le richieste di aiuto sono state 322,  aumentate  del 70.4%  rispetto al 2019 quando furono 189.

I dati, diffusi da  Violenzasulledonne.Stat  e rielaborati da Marco De Silva responsabile dell’ufficio economico Cgil Liguria , rivelano che negli ultimi sette anni sono state 2.101 le vittime di violenza e stalking che  si sono rivolte al numero 1522.

Dieci le vittime di omicidio  nel 2020 in Liguria:  7 donne e 3 uomini. Per le donne la famiglia resta l’ambiente più pericoloso. Quattro vittime sono state uccise dal partner, ex partner o da altri parenti.

“La pandemia ha ulteriormente indebolito la posizione delle donne sempre più spesso vittime dal punto di vista affettivo ed economico. Sono  state le prime a dover rinunciare al lavoro – spiega Fulvia Veirana, segretario generale Cgil Liguria- La cura familiare non viene ancora riconosciuta. La politica deve fare la sua parte rimettendo l’occupazione femminile al centro”.

E tra il 2007 ed il 2019 (ultimo dato disponibile) sono state 1.702 le vittime di violenza sessuale in Liguria (il 91,1% sono donne) e nei 235 omicidi volontari complessivi gli autori ( per il 91% uomini)  sono stati denunciati o arrestati dalle forze di polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *