Attualità Curiosità

L’Italia celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate

La Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate fu istituita nel 1919  subito dopo la fine della Prima Guerra Mondiale per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale, la data ricorda la firma dell’armistizio di Villa Giusta e la resa dell’Impero Austro-Ungarico che cessò di esistere. Ecco come Armando Diaz, generale delle forze armate italiane comunicò la vittoria: “La guerra contro l’Austria-Ungheria che l’Esercito Italiano, inferiore per numero e per mezzi, iniziò il 24 maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima per 41 mesi, è vinta. […] I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo, risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano disceso con orgogliosa sicurezza”.

Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del “Milite Ignoto”, nel Sacello dell’Altare della Patria a Roma. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa nazionale.

In questa giornata si intende ricordare, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *