Sport

Calcio, la Sampdoria a Cagliari per sfatare un tabù che dura dal 2007

La ripresa del campionato per la Sampdoria significa trasferta a Cagliari contro un tabù storicamente difficile da abbattere. Il match contro i sardi arriva in un momento in cui i blucerchiati hanno bisogno di punti per consolidare la classifica dopo i fuochi pirotecnici della gara contro l’Udinese finita 3-3. Blucerchiati che segnano molto ma che subiscono troppo: già 13 le reti incassate  di cui 7 negli ultimi due turni.  Rossoblu in netta difficoltà. Il cambio di panchina con l’arrivo di Mazzarri  al posto di Semplici non sembra aver prodotto la scossa sperata: la squadra è ultima in graduatoria con soli 3 punti. Nella Sampdoria i dubbi riguardano l’utilizzo di Damsgaard alle prese con un leggero infortunio e comunque sottotono in questa prima parte di campionato. Quasi certo l’utilizzo di Gabbiadini che ha recuperato dall’infortunio in un modulo che potrebbe variare: D’Aversa sta peensando ad un 4-4-1-1 più prudente. Mazzarri sull’altro fronte schiererà dal primo minuto l’ex Keità in coppia con Joao Pedro.  Si gioca alle 12.30

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Caceres, Godin, Carboni; Nandez, Marin, Strootman, Deiola, Dalbert; Keita, Joao Pedro

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Damsgaard; Caputo, Quagliarella

I PRECEDENTI

Vittorie Cagliari: 19  (ultima nel novembre 2020, 2-0)

Pareggi : 12

Vittorie Samp : 4 (ultima nel novembre 2007, 0-3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *