Albenga Cronaca

Processati per direttissima i due giovani che hanno rapinato ad Albenga un’anziana

Si è tenuto ieri il giudizio per direttissima per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato nei confronti delle due persone, lui 22 anni e lei 20, arrestate dopo aver rapinato una signora di 81 anni nei pressi del Trincheri.

L’operazione che ha portato all’arresto ha visto operare in piena sinergia gli agenti della Polizia Locale e i Carabinieri di Albenga.

Dopo la segnalazione della rapina sono immediatamente partite le indagini che hanno portato gli agenti della Polizia Locale di Albenga ad individuare i due rapinatori e fermarli. Alla richiesta di esibire i documenti i due giovani si sono scagliati contro gli agenti con calci, pugni, insulti e sputi reazione che è continuata diventando ancor più veemente all’arrivo dei carabinieri che li hanno presi in consegna  e trasportati in caserma.

Giudicati per direttissima per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato il giovane è stato tradotto presso il carcere di Imperia essendo pregiudicato e per aver violato l’obbligo di dimora nel Comune di Ranzo misura alla quale era già sottoposto, mentre per la ragazza essendo residente a Milano, è stato disposto l’obbligo di firma nel suo comune.

I due saranno successivamente sottoposti a giudizio anche per la rapina.

Afferma l’assessore alla polizia locale Mauro Vannucci: “Voglio ringraziare le forze dell’ordine intervenute e complimentarmi con l’ufficio di sicurezza urbana della Polizia Locale che ha provveduto ad individuare i due rapinatori dimostrando ancora una volta le loro qualità nell’attività di indagine e la conoscenza della realtà cittadina.

La polizia locale, infatti, svolge un’attività peculiare volta al controllo del territorio a 360° in ogni settore e materia di competenza.”

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *