Sport

Calcio, la Samp cade in piedi: il Napoli vince 0-2 ma il VAR lo salva

La Sampdoria paga dazio alla maggior qualità del Napoli ma complessivamente fa piuttosto poco per tentare l’impresa di uscire imbattuta contro gli azzurri in piena corsa Champion’s. A “Marassi” finisce 0-2 per gli uomini di Gattuso ed è una sconfitta che non cambia nulla in chiave classifica per la squadra di Ranieri che rimane a +14 sulla zona retrocessione ma con ancora 3-4 punti da incamerare per spegnere ogni rischio. La partita è stata costantemente in mano agli ospiti che hanno creato tantissimo sotto porta e che avrebbero potuto chiudere con largo anticipo i giochi. Poi, è anche vero che la Sampdoria il pareggio lo avrebbe pure raggiunto con Thorsby a metà ripresa ma il VAR lo ha annullato implacabilmente per un fallo in elevazione del giocatore che per colpire di testa appoggia le mani sulle spalle di Koulibaly: a norma di regolamento il fallo c’è e il goal andava giustamente annullato ma la polemica è aperta perchè decine di azioni analoghe talvolta non vengono sanzionate con la stessa perentorietà.

Detto questo, la vittoria del Napoli è nettissima anche perchè nel novero delle occasioni hanno letteralmente calpestato i padroni di casa. Dopo 2′ Zielinski dal dischetto del rigore calcia fuori di prima intenzione; al 22′ Yoshida salva sulla linea un tiro di Mario Rui e al 25′ Insigne chiama Audero ad una deviazione in angolo. Non che la Samp stia a guardare ma l’abisso di valori in campo non lascia scampo. Al 34′ il Napoli passa in vantaggio con Ruiz che con il sinistro insacca l’angolino di Audero, al 42′ ospiti vicini al raddoppio con Di Lorenzo ma la deviaziona mand ail pallone fuori di un soffio.
Ranieri nell’intervallo non effettua cambi, in apertura di ripresa è ancora Audero a salvare su Zielinski che si ripete poco dopo. Il primo squillo serio deol Doria arriva al 60′ Quagliarella costringe il portiere del Napoli alla respinta, al 64′ è Gabbiadini a costringere Ospina ad una paratissima in corner. Le squadre sono lunghe e ci sono larghi spazi per tutti: partita vivace e interessante. Al 70′ l’azione del gol sampdoriano: corner di Candreva, stacco di Thorsby e rete ma il VAR vanifica tutto. Negli ultimi minuti Oshimen in contropiede mette in sicurezza il risultato.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

SAMPDORIA – NAPOLI 0-2

RETI: 34′ Fabian Ruiz, 87′ Osimhen.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Jankto (85′ Verre), Damsgaard (85′ Leris); Quagliarella (67′ Keita), Gabbiadini. All. Claudio Ranieri

NAPOLI (4-2-3-1) Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz (90′ Bakayoko), Demme; Politano (74′ Lozano), Zielinski (74′ Mertens), Insigne (90′ Elmas); Osimhen. All. Gennaro Gattuso:

ARBITRO: Valeri di Roma.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *