Economia La Spezia e provincia Politica

Sarzana, Il sindaco Ponzanelli: “Presentiamo un bilancio ambizioso, nonostante il periodo che stiamo vivendo”

In un contesto di enorme difficoltà, acuita dall’emergenza sanitaria, Sarzana si appresta ad approvare un Bilancio di previsione 2021 che inizia a muovere i primi passi in sintonia con le strategie di adattamento alle nuove sfide dell’epoca globale e dell’era post pandemica, già dettagliate nel “Sarzana 20.30”, il piano operativo presentato nei giorni scorsi che ha individuato, in una necessaria visione d’insieme, il presente e il futuro della nostra città.
Con il Bilancio di previsione 2021, che sarà portato prossimamente all’attenzione del Consiglio comunale, l’Amministrazione Ponzanelli prosegue lungo la rotta già tracciata che, di pari passo, alla diminuzione dell’indebitamento dell’ente, alla razionalizzazione della spesa e alla lotta agli sprechi, punta su grandi investimenti, anche grazie alla grande capacità dell’ente di intercettare finanziamenti regionali e statali – sono oltre 25 milioni di euro i fondi intercettati dall’esterno negli ultimi tre anni – unica opportunità per la realizzazione di grandi opere e superare la morsa di un bilancio comunale “ingessato” da anni, oltre a prevedere provvedimenti che hanno l’obiettivo di stimolare la crescita e lo sviluppo dell’economia cittadina come, a esempio, lo stanziamento di fondi in favore di coloro che investono sui dehors.
Davvero importante il piano delle grandi opere e della viabilità che va dagli investimenti sull’edilizia scolastica, agli interventi infrastrutturali, al piano straordinario di riqualificazione delle strade con 750mila euro l’anno investiti in tre anni e di abbattimento delle barriere architettoniche, con 250mila euro investiti nel prossimo triennio.

Il sindaco Cristina Ponzanelli: “Abbiamo voluto costruire un bilancio ambizioso, nonostante il periodo che stiamo vivendo e sempre con una grande attenzione – nei limiti di ciò che può fare un ente comunale – ai più fragili e alla crisi che stiamo vivendo. Non ci arrendiamo e investiamo con questo bilancio in opere pubbliche, cultura, manutenzione e servizi al cittadino. Anche nella manutenzione di strade, abbattimento delle barriere architettoniche e delle aree pubbliche abbiamo deciso di investire grazie a una ampia programmazione – su cui ci confronteremo ora con i cittadini – che è del resto unico strumento a nostra disposizione, oltre alla capacità di intercettare fondi da enti esterni, per rispondere a problemi annosi e spesso irrisolti dei cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *