Cronaca Savona

Savona, aggressione agli autisti di TPL Linea, incontro in Prefettura

 “Con riferimento alla sicurezza del personale viaggiante di TPL linea, si comunica che il tema è stato trattato in occasione della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutasi lo scorso 23 luglio alla presenza dei vertici della stessa Società (Presidente Simona Sacone e Direttore generale Giovanni Ferrari Barusso). Lo ha annunciato la Prefettura di Savona.

In tale sede, si è preso atto che il problema ha assunto in questa stagione estiva connotati parzialmente diversi rispetto al passato.

Negli scorsi anni le criticità derivavano principalmente da episodi di vandalismo e comportamenti eccessivi posti in essere, su determinate linee e in limitate fasce orarie, da persone – spesso di giovane età e spesso in uscita da discoteche o da altri locali di intrattenimento – in evidente stato di alterazione dovuto all’uso di alcool o di sostanze di altro tipo. Questa estate a tali criticità si sono aggiunte quelle derivanti dall’applicazione delle misure restrittive dettate dal Governo per il contenimento del contagio da Covid-19 nei servizi pubblici di linea.

Si tratta di criticità che si possono verificare un po’ su tutte le linee servite da TPL e in varie fasce orarie. In relazione a tale situazione, il Comitato provinciale ha preso atto delle misure adottate e in via di adozione da parte della Società TPL Linea per incrementare le condizioni di sicurezza del personale e degli stessi utenti. Per quanto riguarda le Forze di Polizia:

• sono stati confermati i dispositivi di controllo e vigilanza già attivati in prossimità dei luoghi e dei locali di ritrovo per la corrente stagione estiva. I dispositivi, disciplinati con apposite ordinanze del Questore, prevedono il concorso delle Polizie locali e sono estesi anche alle fermate del servizio di linea più utilizzate dai giovani;

• è stato sottolineato come gli interventi delle pattuglie di polizia, quando richiesti dal personale viaggiante, vengano effettuati puntualmente sulla base della competenza territoriale;

• è stato ribadito quanto sia importante, più che mai nell’attuale fase di estrema indeterminatezza e imprevedibilità delle possibili situazioni critiche, la rapidità delle segnalazioni da parte del personale viaggiante, quale fattore decisivo per l’efficacia dell’intervento delle pattuglie”.

Sul tema il Prefetto Antonio Cananà dichiara: “L’attenzione delle Autorità provinciali di pubblica sicurezza e delle Forze di polizia sui temi della sicurezza del trasporto pubblico locale non è mai venuta meno e rimarrà elevata, nell’ottica di contrastare comportamenti suscettibili di sfociare in episodi delittuosi o in pericoli per la salute pubblica. Ai vertici dell’Azienda e alle Organizzazioni sindacali di categoria è stata confermata la piena disponibilità a discutere di ogni eventuale e ulteriore iniziativa possibile sui temi della sicurezza del personale viaggiante e degli utenti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *