Savona, Aurelia bis: niente affidamento diretto si torna alla gara. La sindaco, Caprioglio: “Rammarico per questo dietrofront del Ministero”

Si allungano i tempi del completamento dell’Aurelia bis a Savona. Per riaffidare i lavori servirà una gara, quindi, niente affidamento diretto e niente commissario per accorciare i tempi di realizzazione. Infatti, l’opera non è giudicata dall’attuale Governo come prioritaria. La notizia è stata così commentata dalla sindaco di Savona, Ilaria Caprioglio: “Grande rammarico per questo dietrofront del Ministero dopo che il primo luglio, in occasione della riunione dell’Ufficio di Presidenza Anci sul tema infrastrutture, avevo ricevuto dalla stessa Ministra del Mit la notizia dell’affidamento diretto dei lavori per abbreviare i tempi per concludere l’Aurelia bis.
A nulla sono valsi gli incontri a Roma presso il Mit su questo tema, come a nulla sono valsi gli incontri per sbloccare la situazione autostrade, situazione che avrebbe dovuto risolversi entro il 10 luglio con il ripristino di due corsie per carreggiata, come annunciato sempre dalla Ministra il primo luglio.
Continueremo a chiedere attenzione e soluzioni per le nostre infrastrutture, dalle autostrade all’Aurelia bis, dal raddoppio ferroviario alla situazione Funivie spa”.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi