104 News

Albenga, al via i lavori di adeguamento sismico Liceo G. Bruno

Continua a essere alta l’attenzione dell’Amministrazione Tomatis sulla sicurezza delle scuole.

A breve inizieranno i lavori di adeguamento sismico al Liceo G.Bruno di Albenga.

L’intervento da 350 mila euro sarà eseguito con l’intervento di adeguamento antincendio già realizzato dalla Provincia lo scorso anno, renderà sicuro l’edificio.

A tal proposito nella giornata di ieri si è tenuto un incontro al quale hanno partecipato l’impresa Glorio – in particolare l’Arch. Romano direttore lavori e l’Ing Vaccaro responsabile sicurezza – la dirigente scolastica dott.ssa Barile, l’assessore all’edilizia scolastica Silvia Pelosi e i tecnici degli uffici comunali di Albenga.

Durante l’incontro sono state affrontate alcune importanti tematiche e si è concordato il cronoprogramma dell’intervento che inizierà i primi giorni di giugno salve alcune verifiche di approvvigionamento dei materiali necessari che dovranno essere fatte nei prossimi giorni.

La dirigente scolastica ha dato la propria disponibilità, al fine di permettere il rapido inizio dei lavori a spostare gli esami di maturità presso la sede dell’ex tribunale.

Dal canto proprio la ditta ha garantito che i lavori termineranno entro fine agosto in modo da permettere a tutti i ragazzi promossi con qualche insufficienza di poter effettuare le lezioni di recupero a inizio settembre.

Afferma l’Assessore Silvia Pelosi: “Ritengo che la messa in sicurezza degli edifici scolastici sia di fondamentale importanza per i nostri ragazzi, proprio per questo abbiamo in programma diversi interventi su tutti i plessi scolastici.

Ieri si è tenuto un incontro per l’inizio dei lavori presso il Liceo G.Bruno di Albenga e crediamo che questo possa essere un segnale positivo non solo di ripartenza della città e dei lavori pubblici in grado di dare un risposta lavorativa al territorio, ma anche rivolto ai nostri giovani che, dopo il difficile periodo di emergenza vissuto, a settembre potranno tornare – per quanto possibile – alla normalità e lo faranno in una scuola più sicura”.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi