104 News

“Non di solo pane vive l’uomo”, Claudia Koll Venerdì a Savona

Qualcuno una volte disse che la Parola di Dio più la si conosce, più la si studia e più la si ama. Leggere e approfondire un testo biblico è un aspetto non secondario del cammino di fede e di preghiera. Questi commenti commenti al Vangelo sono un aiuto prezioso per condurre la preghiera personale. Se ne parlerà Venerdì pomeriggio alle 18 a Savona alla Feltrinelli Point di Via Astengo con Claudia Koll che presenterà il suo saggio “Non di solo pane vive l’uomo” scritto con Giovanni Boer. L’evento, organizzato da Radio 104 Savona Sound con il patrocinio della Diocesi di Savona-Noli, sarà moderato da Don Giovanni Margara. Claudia Koll sarà inoltre ospite alle 17 all’interno della trasmissione “Drive Time” condotta da Fabio Calvari.

Claudia Koll (Roma, 1965) dopo il debutto al cinema nel 1995 viene chiamata da Pippo Baudo per presentare, assieme a lui e ad Anna Falchi, il Festival di Sanremo. Questa partecipazione permette alla Koll di costruirsi successivi ruoli nelle fiction televisive: dal 1997 infatti è protagonista, insieme a Nino Manfredi, della fortunata serie Linda e il brigadiere (1997-2000), subito seguita da L’impero (2001) e da Valeria medico legale (2000-2002). È il periodo in cui l’attrice vive una conversione: la Koll diventa una fervente cattolica e inizia a cercare parti che si addicano a questo suo nuovo sentire. Oltre al teatro, che ha sempre praticato nel corso degli anni, recita dunque in film-tv a tema religioso come Maria Goretti (2003) e San Pietro (2005).

Nel 2009 assume la direzione artistica della Star Rose Academy di Roma firma la sua prima regia teatrale con la commedia musicale A piedi nudi nel parco; da quel momento in avanti dirige i giovani artisti dell’Accademia in molte altre rappresentazioni teatrali. Negli anni 2000, alcune situazioni personali l’hanno portata ad avvicinarsi alla fede cattolica. In questo percorso hanno avuto un ruolo importante le letture d’infanzia della mistica carmelitana Teresa di Lisieux.   Nel 2005 decide di fondare l’associazione ONLUS “Le opere del Padre”, con lo scopo di aiutare le persone con particolari sofferenze sia fisiche che psicologiche, soprattutto in Africa.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi