Attualità Vado Ligure

Viabilità Vado, la Camera di Commercio avvia un’indagine sulla disponibilità di aree per il parcheggio dei mezzi pesanti

Scopo dell’iniziativa – che riguarderà il territorio compreso tra Bergeggi, Quiliano, Savona e Vado Ligure – è quello di dare una risposta adeguata alla crescita dei traffici portuali

La Camera di Commercio Riviere di Liguria si occuperà di un’indagine sulla disponibilità di aree per il parcheggio dei mezzi pesanti che saranno generati dalla entrata in funzione del nuovo terminal container di Vado Ligure. La giunta camerale ha disposto uno stanziamento di 40 mila euro finalizzato alla ricerca di aree e di servizi disponibili nel retroporto, facilmente collegate alla viabilità esistente e che non interferiscano con la rete stradale urbana. Lo ha riportato il magazine Savonauno.

Scopo dell’iniziativa – che riguarderà il territorio compreso tra Bergeggi, Quiliano, Savona e Vado Ligure – è quello di dare una risposta adeguata alla crescita dei traffici portuali, che sarà comunque graduale, con la possibilità di trovare soluzioni che non siano di emergenza, sulle direttrici che portano alle autostrade (in un primo tempo la strada di scorrimento veloce e, a regime, il nuovo casello di Vado Bossarino).

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *